QR code per la pagina originale

Tamagotchi On, il pet virtuale si rinnova

Bandai America sta portando una versione rinnovata di Tamagotchi per il pubblico del 21esimo secolo, disponibile dal 15 agosto prossimo.

,

Ve lo ricordate il Tamagotchi? Quell’animaletto virtuale che “viveva” all’interno di un piccolo dispositivo portatile a forma di uovo e che andava curato al pari di un animale domestico in carne, peli ed ossa. Bandai America ne sta portando una versione rinnovata per il pubblico del 21esimo secolo disponibile in USA dal prossimo 15 agosto e preordinabile da oggi su Amazon USA.

Proprio come il giocattolo originale del 1996, anche questo nuovo Tamagotchi – denominato Tamagotchi On – consente all’utente di allevare un animale domestico virtuale partendo da un uovo, nutrendolo e accudendolo man mano che questo cresce e invecchia nel tempo. Per restare al passo coi tempi, il titolo in uscita includerà ovviamente anche un gioco in-app, che permette ai giocatori di accedere a eventi e sfide stagionali per guadagnare “Gotchi Points” da utilizzare  poi nel negozio virtuale.

L’applicazione Tamagotchi On funziona come un hub per comunicare con gli amici, scambiare regali e trovare personaggi per il tuo Tamagotchi, con i quali si potrà ad esempio sposare e creare una nuova generazione di di animali domestici virtuali. Una feature cross-device consente inoltre a due giocatori di mettere in contatto i due animaletti virtuali.

Da una generazione all’altra, inoltre, le caratteristiche fisiche del Tamagotchi vengono tramandate, portando ad un numero davvero enorme di possibilità. Dal punto di vista tecnico, il nuovo Tamagotchi avrà uno schermo a colori LCD da 2,25 pollici, un sensore IR, un modulo Bluetooth per comunicare con lo smartphone, tre pulsanti frontali. Il prezzo? Al momento 60 dollari. Ancora non è chiaro se e quando arriverà sul mercato europeo.

Sembra inoltre – come scrive NintedoLife – Bandai Namco  Games Japan ha stretto una collaborazione con The Pokemon Company per realizzare un Tamagotchi di Eevee, che potrà evolversi in tutte le sue forme: Vaporeon, Jolteon, Flareon, Leafeon, Glaceon, Sylveon, Espeon, Umbreon. Anche in questo caso non sono chiari i piani per il mercato europeo. Per ora disponibile solo in Giappone.

In totale sono state rilasciate quasi 50 versioni di Tamagotchi, e nel 2013 è stato commercializzata un’edizione migliorata come applicazione mobile gratuita chiamata “Tamagotchi L.if.e.”, al quale ha fatto poi seguito “Tamagotchi L.i.f.e. Angel”, lanciato nel 2014. L’ultimo prodotto legato al brand è My Tamagotchi Forever, uscito il 15 marzo scorso. Tamagotchi è stato ideato da Aai Maita di Bandai e, nel 1997, si è fregiato del premio IgNobel in economia “per aver trasformato le ore lavorative di milioni di persone in allevamento di animaletti virtuali”.

Fonte: Giz Blog • Immagine: Amazon