QR code per la pagina originale

WhatsApp Dark Mode avanza, immagini Modalità Notte

WhatsApp prosegue lo sviluppo della Dark Mode, che in sostanza è una Modalità Notte, mostrando nella nuova beta una nuova serie di immagini.

,

L’attesissima Dark Mode di WhatsApp diventa Modalità Notte: è così che la chiama WABetainfo, fonte come al solito informatissima sulle ultime novità riguardo l’app di messaggistica più famosa al mondo. I lavori stanno proseguendo e si vedono soprattutto nell’ultima beta per Android, la versione 2.19.145. Bisogna ricordare che attualmente nessuno può ancora attivarla, perché è ancora n lavorazione, mail tutto sta proseguendo speditamente e lo confermano le nuove immagini rilasciate.

Chiamarla Modalità Notte significa in effetti che è stata pensata per coloro che vogliono ad esempio stancare meno gli occhi durante le ore serali, quando si scambiano messaggi con amici e famiglia su WhatsApp. Si tratta quindi di una nuova interfaccia con tema scuro, adatta soprattutto per chi ha in possesso di dispositivi con schermi OLED, che garantiscono neri perfetti.

WhatsApp

Le immagini pubblicate mostrano i lavori avanzati della Modalità Notte nella sezione della lista contatti, sulle informazioni dei contatti, ma anche in quelle dei gruppi. Non tutte le sezioni sono state ancora sviluppate, ma dovrebbero esserle a breve per far sì che gli utenti possano testarle. La Modalità Notte arriverà infatti come sempre prima in beta, per i test di rito e solo in un secondo momento al pubblico.

Per poter accedere alle beta di WhatsApp basta scaricare l’apposita app dal Play Store. In ogni caso le novità di questa modalità non incidono assolutamente a livello strutturale dell’app. A cambiare è l’interfaccia, pensata per stancare meno quando si utilizza l’app al buio, ma anche per consentire di consumare meno batteria, dato i colori più scuri.

Tutte le scritte o quasi diventeranno bianche, per avere un contrasto maggiore con lo sfondo scuro. L’uscita di questa modalità purtroppo non ha ancora una data, ma il continuo sviluppo suggerisce una disponibilità non troppo in là col tempo.