QR code per la pagina originale

Microsoft rilascia Edge per i computer Mac

Microsoft ha ufficialmente rilasciato il nuovo browser Edge anche per i computer Mac; gli utenti Apple possono iniziare a testarlo.

,

Il nuovo Edge basato su Chromium è adesso disponibile per i computer Mac. Quando la casa di Redmond annunciò il nuovo browser, sottolineò che sarebbe stato disponibile anche per i computer Apple. Inoltre, durante l’appuntamento di Build 2019, il gigante del software mostrò una prima immagine del suo browser in azione sui computer della mela morsicata. Finalmente, Microsoft ha deciso di rilasciare ufficialmente la prima versione di sviluppo del nuovo browser Edge per i computer Mac.

Più nello specifico, il nuovo browser è disponibile per il ramo di sviluppo Canary che prevede aggiornamenti quotidiani ed è compatibile con i computer Mac dotati del sistema operativo macOS 10.12 e versioni successive. Microsoft sottolinea che la versione del suo browser per il ramo di sviluppo Dev che prevede aggiornamenti settimanali arriverà molto presto. Microsoft ha lavorato molto per supportare le scorciatoie della tastiera dei computer Mac e l’azienda ha anche aggiunto il supporto alla Touch Bar.

Le differenze con il browser per Windows 10 sono comunque molto poche. Oltre ad alcune funzionalità esclusive come quelle evidenziate prima, il nuovo Edge per computer Mac non disporrà di alcune novità proprie della versione per Windows 10. Per esempio, non sarà presente la modalità Internet Explorer. Inoltre, il browser per i computer Apple non disporrà della possibilità di supportare lo streaming in 4K.

Dettagli a parte, l’esperienza d’uso del nuovo Edge dovrebbe essere la stessa su entrambe le piattaforme visto che in tutti e due i casi il browser è sempre basato su Chromium.

Gli interessati possono quindi iniziare a scaricare il browser per iniziare a sperimentarlo e per poi inviare a Microsoft i feedback sul suo funzionamento.

Adesso, all’appello mancano solamente le versioni del nuovo Edge per i computer Windows 8.1 e Windows 7.

Fonte: Microsoft • Immagine: Microsoft