QR code per la pagina originale

Tesla semplifica i costi dell’Autopilot

Tesla semplifica la struttura dei prezzi dell'opzione Autopilot la cui attivazione si potrà richiedere anche dopo l'acquisto dell'auto senza sovrapprezzo.

,

Ancora novità per Tesla. Il costruttore americano ha deciso di porre in essere una novità interessante per quanto riguarda il suo Autopilot. La novità non riguarda le sue funzionalità ma le modalità di acquisto. Non tutti sanno che tutte le Tesla che escono dalla fabbrica dispongono di tutti i sensori necessari per far funzionare la piattaforma di guida assistita anche se in fase di acquisto il cliente non intende acquistare l’Autopilot.

Tesla, infatti, ha sempre dato la possibilità ai suoi clienti di poter sbloccare le funzionalità dell’Autopilot anche in un secondo momento, via software, pagando, però, un prezzo superiore a quello richiesto al momento della configurazione dell’autovettura. Bene, adesso, la casa americana che produce le famose auto elettriche ha deciso di eliminare questa differenza. Tutti coloro che non acquisteranno subito l’Autopilot potranno continuare ad attivarlo in un secondo momento ma senza alcun sovrapprezzo.

In Italia, l’Autopilot, ad oggi, costa 6.700 euro sia in fase di acquisto che in caso di attivazione post vendita. Tesla, tuttavia, specifica un dato importante. Il costo della piattaforma di guida assistita potrà in futuro rincarare, mano a mano che arriveranno maggiori funzionalità avanzate.

In ogni caso, trattasi di una notizia molto interessante per tutti coloro che intendono acquistare una nuova auto elettrica dalla società di Elon Musk come la Model 3. Questa novità va vista come il tentativo di spingere i clienti ad abbracciare la piattaforma Autopilot anche in un secondo momento, senza dover pagare particolari rincari.

Una vantaggio che permette di personalizzare le funzionalità dell’autovettura anche dopo il suo acquisto grazie al fatto che le Tesla, essendo auto connesse, possono modificare le loro funzionalità nel tempo attraverso semplici aggiornamenti OTA distribuiti da remoto dal costruttore.