QR code per la pagina originale

PlayStation 4, party in 16: accesso anticipato

Presto sarà possibile iscriversi al Preview Program per avere la possibilità di provare in anteprima le nuove funzioni Party di PS4.

,

Sony sta per aggiornare la funzione Party su PlayStation 4 e per testarne la qualità si vuole avvalere degli utenti. Presto sarà infatti possibile iscriversi al Preview Program per avere la possibilità di provare in anteprima le nuove funzioni Party di PS4.

Una volta effettuata l’iscrizione – come si legge sul blog ufficiale PlayStation – si verrà accettati come tester e si avrà accesso a delle novità all’interno dei Party:  aumento del numero massimo di partecipanti ai parti, da 8 a 16; migliore qualità audio per la chat vocale; connettività di rete migliorata.

Tieni presente che se partecipi al Preview Program – si legge sul blog PlayStation – , non potrai entrare nello stesso Party o utilizzare Share Play con altri che non partecipano al programma. Tuttavia, il codice di anteprima che forniremo potrà essere riscattato da 20 diversi account validi, quindi condividi il codice con i tuoi amici e prova insieme i nuovi aggiornamenti alla funzione Party. Dopo essere entrato nel Preview Program, i Party in cui potrai entrare saranno indicati da un asterisco (*).

Sony ci tiene a sottolineare che le funzionalità e le modifiche presenti in un Preview Program non sono definitive, non hanno una data di uscita stabilita e sono soggette a modifica senza preavviso.

Sempre sul fronte PlayStation, da un brevetto Sony registrato tempo fa – ma aggiornato di recente – sono emerse nuove informazioni sul funzionamento della tecnologia di retrocompatibilità di PlayStation 5. All’interno di questo aggiornamento del brevetto, Sony spiega in che modo gli sviluppatori possono garantire la retrocompatibilità migliorando al contempo le prestazioni laddove è possibile farlo senza interferire con il codice del gioco.

In pratica l’obiettivo di Sony sembra essere quello di provare a far lavorare PS5 come se fosse una PS4, emulandola e, se è stato fatto dagli sviluppatori un buon lavoro di ottimizzazione, l’hardware può anche migliorare le prestazioni rispetto a PS4.

Fonte: PlayStation Blog • Immagine: Sony