Google Stadia, Rockstar Games risponde presente

Rockstar Games e altri importanti publisher confermano il loro impegno a supportare la piattaforma di cloud gaming Google Stadia.

Parliamo di

A novembre 2019 Google Stadia sarà ufficialmente disponibili in 14 paesi, Italia compresa. Sarà in quel momento che finalmente si potrà saggiare la qualità di un servizio che, dopo la presentazione di ieri, ha lasciato ancora tante ombre. A provare a dissolverne alcune Rockstar Games e altri grandi publisher che hanno confermato il loro coinvolgimento nel progetto.

Quello di Rockstar Games – editore di titoli tripla A come la saga GTA e il recente capolavoro Red Dead Redemption II – è certamente un nome importante, e che fa ben sperare circa i contenuti del servizio di cloud gaming firmato Google.  Insieme al publisher di GTA anche altri pesi massimi del settore come Bethesda, Square Enix e Ubisoft.

Nonostante la sua presenza confermata anche in forma diretta, durante la presentazione di ieri non è stato menzionato alcun titolo della software house newyorkese. Come per Electronic Arts e Capcom, infatti, Rockstar annuncerà contenuti “a sua discrezione”.

Quindi che giochi porterà Rockstar Games su Stadia? Red Dead Redemption II è una possibilità, ma anche una versione PC del western sebbene al momento non sia stata ancora ufficialmente annunciata. Anche Grand Theft Auto 5 avrebbe senso nel pacchetto Stadia, vista la sua disponibilità su PC e il continuo successo commerciale. Tuttavia al momento niente di tutto ciò è stato ancora confermato.

Dopo tre mesi di indiscrezioni selvagge e rumor insistenti, finalmente ieri i videogiocatori di tutto il mondo hanno avuto modo di conoscere i dettagli di Google Stadia, la piattaforma di cloud computing firmata bigG che ha (forse) il potenziale per rivoluzionare il mondo del gaming.

Per conoscere tutti i dettagli su Google Stadia come formule di abbonamento, costi, videogiochi disponibili al lancio, funzionamento e tantissimo altro leggete il nostro speciale.

Ti potrebbe interessare