QR code per la pagina originale

Final Fantasy VII Remake potrebbe uscire su PS5

Final Fantasy VII Remake uscirà il 3 marzo 2020 su PS4, ma il presidente di Square Enix parla anche di un'uscita su PS5.

,

Final Fantasy VII Remake ha fatto finalmente la sua comparsa all’E3 2019 con video, diversi dettagli e una data di uscita per PS4: 3 marzo 2019. Il gioco sarà diviso in episodi, anche se nemmeno Square Enix sa quanti saranno. Attualmente si sa che la prima parte, contenuta in due Blu-Ray, sarà ambientata nella porzione di gioco all’interno della città di Midgar. I giocatori si stanno facendo però una domanda: la serie proseguirà su PS5, dato che questa generazione di console volge al termine?

A rispondere, in parte, è stato lo stesso presidente di Square Enix Yosuke Matsuda, che ha parlato anche della possibilità di vedere il primo capitolo di Final Fantasy VII Remake anche su PlayStation 5. Ci sono ottime probabilità che la nuova console di Sony sarà lanciata entro Natale 2020. Detto questo, Game Informer ha chiesto a Yosuke Matsuda questa ovvia durante l’E3: ci sarà una versione di prossima generazione del gioco?

Matsuda ha risposto positivamente, ma ciò che ha detto successivamente è aperto a diverse interpretazioni:

Credo che i nostri team abbiano fatto in modo che il gioco supporti sia la generazione successiva che l’attuale generazione di console. Il gioco sia stato sviluppato in modo che sia giocabile su entrambe, quindi non sono molto preoccupato e credo che anche i fan potranno goderselo comunque, quindi anche sulla prossima generazione di console.

L’utilizzo della parola “credo” in effetti non conferma ancora nulla e la retrocompatibilità sia di PS5 che di Xbox Scarlett potrebbe comunque permettere di giocare anche la prima parte di Final Fantasy VII Remake sulla nuova generazione. Diversi giocatori si sono lamentati per la divisione del titolo in capitoli, il timore riguarda il fatto che è un progetto mastodontico da portare a termine e che richiederà diversi anni per vederne la conclusione. Non resta che attendere l’inizio del 2020 per saperne di più.

Fonte: Game Informer • Immagine: Square Enix YouTube