QR code per la pagina originale

Pubblicità sul lock screen, Huawei ammette l’errore

Huawei ha ammesso che le immagini sponsorizzate mostrate sul lock screen degli smartphone erano presenti sui server e sono state distribuite per errore.

,

Dopo aver negato la responsabilità nella visualizzazione del logo di Booking.com sul lock screen di alcuni smartphone, Huawei ha ammesso che le immagini erano effettivamente sui suoi server. Si è trattato quindi di un errore, ma ciò non esclude che i banner pubblicitari non possano essere mostrati in futuro.

Diversi utenti in alcuni paesi avevano segnalato la comparsa di sfondi sponsorizzati sul lock screen di determinati smartphone (P30 Pro, P20, P20 Pro, P20 Lite, Mate 20 Pro e Honor 10). Il produttore cinese aveva subito affermato che i banner pubblicitari non erano opera sua, ma probabilmente provenivano da app o servizi di terze parti. Ora sia Huawei che Honor hanno ammesso la loro responsabilità. Forse i PR statunitensi non erano a conoscenza dei “test” effettuati dalla casa madre.

Un portavoce di Huawei ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Le immagini del lock screen sui nostri server sono state inavvertitamente pubblicate. Sono state rimosse e non dovrebbero più apparire. Le immagini scaricate sui dispositivi possono essere eliminate facendo scorrere verso l’alto dal bordo inferiore dello schermo fino a quando viene visualizzata la barra degli strumenti e quindi toccando il pulsante Elimina.

Questo è invece il comunicato di Honor:

Ci scusiamo per l’inconveniente causato alla tua esperienza. Vi informiamo che abbiamo rimosso le immagini dai nostri server, quindi non dovrebbero apparire sul lock screen. Continueremo a migliorare i nostri servizi e offrire un’esperienza utente eccellente.

Le immagini in questione provenivano dall’app Magazine che le utilizza a rotazione come sfondi del lock screen. Possono essere cancellate manualmente, come ha spiegato Huawei, oppure sostituite dai wallpaper scelti dall’utente. La presenza delle immagini sponsorizzate sui server lascia supporre che potrebbero essere introdotte in futuro, ma la novità dovrebbe essere comunicata in modo chiaro e applicata solo agli smartphone venduti a prezzo scontato, come quelli offerti da Amazon tramite Prime Exclusive.

Fonte: Digital Trends • Immagine: Honor