QR code per la pagina originale

AGCM, no alla vendita di prodotti non disponibili

L'AGCM ha ordinato la sospensione dell’attività di commercializzazione di prodotti non disponibili da parte di due siti che vendono online.

,

L’AGCM ha ordinato la sospensione della commercializzazione di prodotti non disponibili da parte di due siti. Più nello specifico, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, dopo aver svolto due istruttorie, ha posto in essere due distinti provvedimenti nei confronti di due società che operano nel settore delle vendite online e che commercializzano prodotti di telefonia, elettronica e informatica. Trattasi delle società Tiger Group S.r.l. e Tecnotrade S.r.l.s. che operano attraverso i siti www.tigershop.it e www.tecnotradeshop.it.

L’AGCM ha ordinato alle società di sospendere ogni attività diretta alla vendita di prodotti non disponibili e all’addebito anticipato di corrispettivi per beni che non risultino in giacenza nei magazzini o che non siano comunque pronti per la consegna.

Inoltre, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sottolineato che le due società coinvolte dovranno comunicare l’avvenuta esecuzione di quanto disposto nei due distinti provvedimenti di sospensione entro 10 giorni dal loro ricevimento.

Questo nuovo intervento dell’AGCM si deve inquadrare in una più ampia strategia, già da tempo perseguita dall’Autorità, volta ad assicurare il corretto ed equilibrato sviluppo delle vendite online anche attraverso l’organica repressione di fenomeni quali la mancata consegna della merce ordinata e regolarmente pagata dai consumatori, gli ostacoli al rimborso delle somme versate e all’esercizio del diritto di recesso, nonché la divulgazione di informazioni false in merito al reale stato degli ordini di acquisto e alle effettive tempistiche di consegna degli stessi.

Maggiori dettagli sui provvedimenti adottati all’interno del sito ufficiale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Fonte: AGCM • Immagine: Bloomua via Shutterstock