QR code per la pagina originale

IBM lancia Call for Code Starter Kits

All'interno del progetto Call for Code, IBM ha lanciato gli Starter Kits per risolvere con la tecnologia problemi umanitari globali.

,

IBM ha introdotto Starter Kits, strumenti utili a chi ha aderito all’iniziativa Call fo Code. Si tratta di un progetto che mira a inculcare in esperti e non la formazione circa lo sviluppo e la codifica, con tool però che possano semplificare i processi. Chiunque sia interessato a scoprire come sfruttare l’apprendimento automatico, l’intelligenza artificiale o la programmazione basilare, può considerare gli Starter Kits come un’opportunità per imparare i segreti direttamente dagli esperti di IBM.

Da tempo, Call for Code è una sfida per IBM. Il percorso sollecita la comunità di sviluppatori globali a trovare soluzioni tecnologiche per i problemi del mondo. Quest’anno l’azienda si è concentrata sui disastri naturali e ha già tenuto numerosi hackathon ed eventi. Il gruppo si è impegnata a dare il proprio contributo a sviluppatori di ogni livello, compresi quelli che sono completamente novizi della materia. I nuovi Starter Kit della società hanno tutte le risorse necessarie per iniziare subito in diversi domini tecnologici.

I kit di avvio partono da una base concreta: un problema reale che può essere ridotto con potenziali soluzioni tecnologiche. In questo modo, gli strumenti aiutano i partecipanti di Call for Code (che siano sviluppatori, progettisti, project manager, analisti aziendali, esperti di dati o di dominio) a comprendere come scovare un approccio risolutivo, magari su larga scala.

Utilizzando il diagramma dell’architettura, l’elenco delle risorse e i blocchi di costruzione suggeriti, possono iniziare a creare un’applicazione guidata da un’importante necessità umanitaria. Gli Starter Kit sono progettati per mostrare che cosa la tecnologia può fare e ispirare, guidati attraverso la configurazione dei vari account e dei sistemi da utilizzare. Una volta raggiunto lo scopo, didattico, tutto ciò che bisogna fare è inviare l’idea al sito web. Magari IBM la farà propria.

Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=843364 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).