QR code per la pagina originale

L’India addestra la polizia per le criptovalute

Salgono gli utenti in India che puntano sulle critpovalute e dunque la polizia cerca un modo per evitare le truffe, partendo dal comprendere la tecnologia.

,

Gli ufficiali di polizia in India riceveranno una formazione specifica nel campo della criptovaluta per aiutare le indagini sulla moneta digitale.

L’accademia nazionale di polizia del paese, stanziata a Sardar Vallabhbhai Pate, ha lanciato un corso educativo per aiutare gli ufficiali a comprendere come funzionano le criptovalute e la tecnologia blockchain. I poliziotti e i funzionari apprenderanno gli aspetti legali delle criptovalute, i crimini commessi usandolo e i casi di maggiore rilevanza a livello globale.

Il corso, che inizierà a settembre, arriva settimane dopo che diverse altre forze di polizia hanno annunciato progetti simili e nel bel mezzo di una raffica di attività criminali legate alla criptovaluta in India. A gennaio è stato rivelato che i truffatori hanno rubato 2 milioni di dollari nel paese mentre, più recentemente, la polizia ha individuato uno scam via call center che prendeva di mira cittadini statunitensi.

E non solo: proprio la settimana scorsa, un direttore di banca nel paese è stato arrestato in una procedura di blocco di Ponzi, per alcune operazioni di truffa in merito a Kashcaoin, falsa parente di bitcoin.

L’Europol ha fatto notizia quando ha rivelato che stava sviluppando un gioco per aiutare le forze dell’ordine a imparare come rintracciare e indagare sugli usi illeciti delle criptovalute. Nel 2018, gli agenti londinesi hanno lanciato un primo corso di formazione nel Regno Unito su coin e blockchain. Questo per imparare alcune regole fondamentali, ad esempio il fatto che non è vero che le valute digitali su blockchain non possono essere tracciate. Alcune sfruttano chain pubbliche, quindi riscontrabili dagli organi preposti.

Ad ogni modo, è incoraggiante vedere che le autorità di tutto il mondo stanno cercando di capire la tecnologia nel tentativo di reprimerne il crimine, ma resta da vedere quanto tali progetti siano davvero efficaci per fermare le attività illecite su strada.

Fonte: TNW • Immagine: PxHere
Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=843754 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).