QR code per la pagina originale

TIM, acquisti in-app per tutti con il credito

TIM consentirà di usare il credito della SIM per gli acquisti digitali anche ai clienti con il blocco dei servizi a sovrapprezzo abilitato.

,

TIM ha iniziato ad informare che i suoi clienti potranno effettuare acquisti di applicazioni e contenuti digitali all’interno di alcuni store usando il credito telefonico anche nel caso avessero optato per il blocco dei servizi a sovrapprezzo. Infatti, sino ad oggi, i clienti dell’operatore che avevano abilitato questa opzione di sicurezza per evitare addebiti indesiderati, non potevano usare il credito residuo della loro SIM per pagare l’acquisto di contenuti digitali da store come Google Play, Samsung Galaxy Store e Apple Store.

Ma dal prossimo 24 di luglio, questa limitazione è destinata a scomparire in quanto il servizio carrier billing sarà eliminato dalla Black List. In questo modo, dunque, tutti i clienti TIM potranno acquistare app e contenuti dagli store digitali. Una novità sicuramente importante che non potrà che non piacere ai clienti dell’operatore.

Si legge, infatti, sul sito ufficiale all’interno della nota “Informativa chiusura Black list Carrier Billing”:

Gentile cliente dal 24 Luglio potrai usare il credito telefonico per acquistare App e contenuti digitali sugli store di applicazioni (Google Play, Samsung Galaxy Store, Apple Store). Ti ricordiamo, ad ogni modo, che per poter utilizzare il credito telefonico TIM per acquistare su questi store di applicazioni, sarà necessario selezionarlo come opzione nell’apposito menu. Una volta selezionato, il tuo credito telefonico potrà essere utilizzato come metodo di pagamento solo nel momento in cui, accedendo allo store avrai effettivamente portato a termine un acquisto.

Questa novità, oltre ad essere specificata all’interno del sito ufficiale di TIM, è stata comunicata anche via SMS ad alcuni clienti.