QR code per la pagina originale

Campus Party, Uqido svela le tecniche immersive

A Campus Party, 3 esperti di Uqido mostreranno come sviluppare applicazioni di realtà virtuale e aumentata ai 4000 campuseros.

,

Durante la terza edizione italiana di Campus Party che si terrà a Fiera Milano Rho dal 24 al 27 luglio 2019, i 4.000 campuseros avranno la possibilità di scoprire tutti i segreti della realtà virtuale e della realtà aumentata grazie a Uqido, software house padovana, experience partner della manifestazione. In particolare, sul Palco Technology, alle 10.30 di sabato 27 luglio, Giacomo Garoffolo, XR lead developer di Uqido, terrà lo speech intitolato “Illuminazione e ottimizzazione di una scena VR in Unity”.

A seguire, dalle ore 11.30, sul Palco Creativity, ci sarà il workshop “Realtà Aumentata con Unity 101” con Marcello Bertoli, XR developer di Uqido. Le attività continueranno nel pomeriggio a partire dalle 15.00 con il workshop di Nicola Spolador, XR developer di Uqido, su “Spark AR – Realtà Aumentata per Facebook”. Entrando nello specifico, Giacomo Garoffolo illustrerà in modo semplice e intuitivo come ottenere una efficace resa grafica nelle esperienze di realtà virtuale senza creare fastidio all’utente. L’esperto di Uqido racconterà tutti i segreti per massimizzare le prestazioni e ottenere esperienze fotorealistiche sfruttando al meglio Unity, il programma per la creazione di esperienze immersive in realtà virtuale.

Campus Party, Uqido svela le tecniche immersive

iPressLive (immagine: iPressLive).

Marcello Bertoli, invece, si rivolgerà in particolare agli sviluppatori che si approcciano per la prima volta al mondo della realtà aumentata, e che spesso si scontrano con problematiche e complicazioni mai incontrate prima. Lo sviluppatore di Uqido dimostrerà concretamente come sviluppare un’esperienza di realtà aumentata attraverso numerosi SDK e pacchetti disponibili all’interno di Unity.

A spiegare passo dopo passo come sviluppare un effetto AR, sarà Nicola Spolador, che mostrerà come crearne uno attraverso Spark AR, il programma di Facebook realizzato appositamente per creare realtà aumentata in modo semplice ed intuitivo, portando questa tecnologia negli smartphone di tutti.