QR code per la pagina originale

Rimodulazioni anche per Eolo, aumenti sino a 5€

Eolo ha comunicato una rimodulazione che colpirà i clienti Eolo Casa Promo e Eolo Easy; rincari sino a 5 euro e passaggio ad Eolo Super.

,

Anche Eolo non è esente da rimodulazioni tariffarie. L’operatore wireless che offre soluzioni di connettività a banda larga sul territorio italiano, soprattutto laddove la fibra ottica non arriva, ha deciso pure lui di “cascare” nella prassi poco apprezzata dai clienti, di rimodulare le proprie offerte. Nello specifico, l’operatore ha iniziato a comunicare ad alcuni suoi clienti una serie di modifiche alle condizioni contrattuali che avranno valore a partire dal prossimo 22 di agosto e che comporteranno aumenti mensili sino a 5 euro.

Oggetto della rimodulazione dell’operatore, i piani tariffari Eolo Casa Promo e Eolo Easy. Entrambi i piani prevedono un costo mensile di 24,99 euro e la possibilità di poter navigare sino a 30 Mbps. Curiosamente, queste tariffe erano state reclamizzate come “per sempre” ma è cosa nota che gli operatori in Italia a volte disattendano questi dettagli. A partire, dunque, dal 22 di agosto, Eolo Casa Promo e Eolo Easy cambieranno denominazione per diventare Eolo Super che poi è l’offerta attualmente in commercio che prevede velocità sino a 100 Mbps. Al riguardo, però, si evidenzia che tali velocità sono disponibili solamente nelle aree coperte dal servizio. Questo significa che alcuni clienti rimodulatati continueranno a navigare solo a 30 Mbps ma con la “configurazione ottimizzata per lo streaming” e con la promessa di passare alla velocità più alta non appena sarà tecnicamente possibile.

Per quanto riguarda i prezzi, gli attuali clienti Eolo Easy si vedranno aumentare il costo mensile di 4 euro. Costo che salirà di 5 euro per gli attuali clienti Eolo Casa Promo. La comunicazione della rimodulazione arriverà ai clienti coinvolti via email.

Ovviamente, trattandosi di una rimodulazione, i clienti potranno scegliere di non accettare le nuove condizioni effettuando una richiesta di recesso senza costi di disattivazione o penali entro e non oltre il 22 agosto.