QR code per la pagina originale

NASA, Hubble scova un pianeta che “perde” metallo

Il pianeta WASP-121b è talmente caldo che i metalli pesanti vengono vaporizzati ed espulsi fuori dall'atmosfera.

,

Durante l’analisi della temperatura di un esopianeta chiamato WASP-121b, il telescopio spaziale Hubble della NASA ha scoperto che il corpo celeste è talmente caldo che i metalli pesanti vengono vaporizzati ed espulsi fuori dall’atmosfera.

WASP-121b è un corpo celeste denominato “Giove caldo”, ovvero un pianeta composto principalmente da idrogeno gassoso ed elio, che orbita in maniera sconvolgente vicino alle sue stelle. Questi pianeti possono impiegare solo poche ore a compiere un’orbita e a causa della loro viscosità possono essere raggiungere temperature elevatissime, di migliaia di gradi centigradi.

Inoltre il pianeta WASP-121b è “estremo” anche per la sua classe: ha un’atmosfera circa 10 volte più calda di qualsiasi altro mondo ancora misurato. Gli astronomi della NASA pensano che il calore intenso sia ciò che sta portando i metalli, oltre ai materiali più leggeri, a gonfiarsi e fluire via dal pianeta.

Di solito, materiali pesanti come ferreo e magnesio rimangono condensati nell’atmosfera più bassa del pianeta, anche a temperature elevatissime. Ma evidentemente i 2537 gradi (Celsius) di WASP-121b sono sufficienti a soffiare anche i metalli pesanti che si trovano più in alto nell’atmosfera, dove il pianeta sembra “perderli”.

I metalli pesanti sono stati già visti in altri Jupiter caldi, ma solo nella bassa atmosfera – ha spiegato David Sing della Johns Hopkins University di Baltimora, nel Maryland, in un comunicato stampa, autore principale dell’articolo pubblicato il 1 ° agosto nell’Astronomical Journal – Quindi non sai se stanno scappando o no. Con WASP-121b, vediamo magnesio e ferro gassoso così lontani dal pianeta che non vengono attirati dalla gravità.

Come riporta il giornale online Astronomy, WASP-121b si trova a circa 900 anni luce dalla Terra e orbita attorno ad una stella leggermente più grande e più calda del nostro Sole.