QR code per la pagina originale

Ninja lascia Twitch e passa a Mixer di Microsoft

Tyler Ninja Blevins abbandona la piattaforma di live streaming di Amazon per abbracciare Mixer, il servizio di Microsoft.

,

Tyler “Ninja” Blevins – il più importante streamer di Fortnite e una della star più seguite su Twitch – abbandona la piattaforma di live streaming di Amazon per abbracciare Mixer, la controparte di Microsoft.

Ad annunciarlo tramite un tweet lo stesso Ninja, il quale abbandona Twitch – che lo ha reso popolarissimo in tutto il globo – per sbarcare, in esclusiva, su Mixer, il nuovo servizio di live streaming di proprietà di Microsoft lanciato come Beam nel 2016 e rinominato poi nel 2017.

Avere un top streamer come Ninja è sicuramente un vantaggio per la piattaforma, che deve lottare strenuamente per raggiungere i numeri della concorrenza di Twitch, praticamente “monopolista” al momento (anche lo stesso YouTube fatica a stare al passo).

Mi sto trattenendo da un po ‘di tempo – ha detto Ninja in un breve video – e sono super entusiasta di far sapere a tutti. Ora farò streaming su Mixer a tempo pieno e sono sinceramente senza parole. Sto andando letteralmente fuori di testa. Sento che tornerò alle origini dello streaming […] I miei stream saranno esattamente gli stessi , quindi non aspettatevi che Ninja si allontani da Fortnite troppo presto.

Per molto tempo Ninja è stata la più grande stella di Twitch ed è rimasto tra le personalità più popolari della piattaforma, e pure dai piani alto di Amazon non possono fare altro che riconoscerlo:

Abbiamo adorato guardare Ninja su Twitch nel corso degli anni e siamo orgogliosi di tutto ciò che ha realizzato per se stesso, la sua famiglia e la comunità di gioco – ha fatto sapere un portavoce di Twitch ai microfoni di The Verge -. Gli auguriamo buona fortuna per i suoi sforzi futuri.

Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Ninja e alla sua community in Mixer – fanno sapere dalla piattaforma Microsoft -. Mixer è un luogo che si è formato attorno al fatto di essere positivo e accogliente dal primo giorno, e non vediamo l’ora dell’energia che Ninja e la sua comunità porteranno.

La notizia arriva pochi giorni dopo la conclusione della Fortnite World Cup dove il 16enne americano Kyle “Bugha” Giersdord ha alzato al cielo il tanto ambito trofeo videoludico portandosi a casa 3 milioni di dollari.