Verrà spenta la webcam più vecchia al mondo

Dopo 25 anni viene spenta la Fogcam, prima webcam al mondo che lavorava per quello che conosciamo oggi: catturare le immagini meteo di una città.

Una webcam, che è stata definita la “più antica del mondo”, verrà spenta dopo un quarto di secolo. Fogcam è stata accesa nel 1994, in associazione con la San Francisco State University, per studiare i cambiamenti climatici nella notoriamente città nebbiosa.

I suoi creatori, Jeff Schwartz (Webdog) e Dan Wong (Danno) hanno deciso che, visto che oggi ci sono metodi più idonei ad analizzare tali fenomeni terrestri, forse è il caso di lasciar andare la webcam che ha servito per così tanto tempo gli scopi degli scienziati. Come tale, la presa sarà tolta il 30 agosto.

“La nostra webcam è un ritorno ai primi tempi di Internet quando chiunque poteva fare qualsiasi cosa” – ha affermato Schwartz, ora proprietario di una società di web design e hosting. Schwartz ha affermato che l’Università di San Francisco potrebbe decidere di continuare la tradizione delle webcam con il proprio sito e la propria videocamera ma nulla è stato ancora confermato.

Quel che è certo è che il sito web, senza streaming live, sarà lasciato ai posteri, consolidando il suo posto come uno dei grandi siti storici di internet. Il grande mistero rimane: quale sarà l’immagine finale catturata? A differenza del primo trojan, che è riuscito a catturare il suo server spento, è probabile che Fogcam si fermi semplicemente.

A meno che i suoi sviluppatori non decidano di rimettere la webcam li dove era nata, a filmare i loro gatti. Un trend che si rivelerà poi come tra i più seguiti sui social network, almeno agli albori della navigazione 2.0. Non a caso, la pagina che ha visto susseguirsi le immagini catturate da Fogcam ha anticipato l’avvento dell’era social, ospitando anche una live chat e un forum libero.

Ti potrebbe interessare