QR code per la pagina originale

Panasonic S1H

Panasonic annuncia la nuova mirrorless LUMIX S1H con sensore d'immagine full-frame che assicura una qualità video di livello professionale.

,

All’inizio del mese di agosto, il noto costruttore giapponese ha presentato alla stampa specializzata una mirrorless di fascia alta che definisce addirittura “la più innovativa al mondo” per via della sua capacità di registrazione video in 6K/24p (con rapporto d’aspetto 3:2) mai vista prima.

Dopo la S1R,  la scelta ideale per gli scatti in alta risoluzione e la S1, la fotocamera ibrida avanzata che si presta altrettanto bene a foto e video, Panasonic si rivolge ai professionisti con una macchina espressamente pensata per la produzione cinematografica: la S1H.

La LUMIX S1H con lo straordinario LUMIX S PRO 24-70 mm f/2.8, il nuovo zoom di altissime prestazioni

Il sensore full-frame CMOS da 24,2 Mpixel (35,6 mm x 23,8 mm) con OLPF (Optical Low Pass Filter), recentemente sviluppato, è dotato di Dual Native ISO, che consente una sensibilità elevata riducendo al minimo il rumore. Si tratta di una caratteristica molto importante di cui parleremo in dettaglio nel corso della recensione della macchina stessa. In combinazione con l’elaborazione del segnale tramite il processore d’immagine Venus Engine, offre una sensibilità elevata e un rumore minimo.

Sfruttando appieno il suo sensore, la LUMIX S1H offre una modalità ad alta risoluzione che funziona scattando automaticamente otto immagini consecutive con regolazione del sensore tramite il meccanismo Body I.S. (Image Stabilizer) per sintetizzarle in un’immagine equivalente a 96 Mpixel (12000 x 8000 pixel). Questa modalità è pensata per immortalare paesaggi naturali o oggetti d’arte con dovizia di particolari.

Il costruttore ha perfezionato un sistema di AF ad alta velocità basato su una tecnologia avanzata di controllo dei maggiori componenti – obiettivo, sensore e processore – con comunicazione obiettivo/sensore fino a 480 fps. Combinando la tecnologia Contrast AF con quella DFD, la LUMIX S1H offre una messa a fuoco automatica ad alta velocità e precisione in circa 0,08 sec. La macchina vanta anche una modalità di scatto burst ad alta velocità di 9 fps (AFS) o 6 fps (AFC). In qualità di fotocamera che eccelle nelle riprese in condizioni di luce scarsa, la nuova S1H è sensibile a -6 EV. La tecnologia di rilevamento occhi/volti semplifica l’acquisizione di soggetti messi a fuoco in modo nitido. Eye AF rileva persino la pupilla dell’occhio, mettendola a fuoco in modo preciso! La sofisticata tecnologia AI è in grado di rilevare soggetti specifici: umani, ma anche animali come cani, gatti e uccelli, che vengono tracciati persino quando non sono rivolti frontalmente rispetto alla fotocamera.

Ciò che rende la LUMIX S1H una fotocamera unica è un tempo di registrazione illimitato in tutte le modalità di ripresa, grazie alle esclusive tecnologie di dispersione del calore Panasonic e alla ventola integrata. Si, avete capito bene: la S1H ha una ventola interna posta appena dopo il sensore che favorisce la dispersione del calore generato durante la ripresa:

La nuova LUMIX combina lo stabilizzatore nel corpo macchina (Body I.S.) con la tecnologia O.I.S. (Optical Image Stabilizer, a 2 assi) presente negli obiettivi della serie LUMIX S, fornendo un’efficacia dichiarata di addirittura 6,5 f/stop. Per raggiungere questo risultato, Panasonic ha sviluppato un algoritmo che calcola in modo esatto le informazioni sul tremolio acquisite non solo da un sensore giroscopico, ma anche dal sensore d’immagine e da uno accelerometrico.

Robusta e affidabile

Prima di scoprire le novità introdotte per la sezione video, vediamo innanzitutto com’è fatta questa fotocamera, che abbiamo avuto la possibilità di toccare con mano, anche se al momento non ci è stato possibile effettuare degli scatti di prova in quanto non è ancora definitiva la release firmware installata.

Il design è quello di una macchina votata all’utilizzo altamente professionale: comandi perfettamente disposti e di ampie dimensioni, presa salda e stabile, dimensioni e peso non trascurabili. Il corpo misura infatti 151 x 114,2 x 110,4 mm, il peso è di ben 1,164 kg e vi assicuriamo che si sentono tutti! L’impressione di robustezza e affidabilità si percepisce subito…

Per adattarsi alle situazioni di scatto più estreme, il telaio principale è composto da pannelli anteriore e posteriore pressofusi in lega di magnesio. La struttura robusta e le guarnizioni che proteggono ogni giunzione, selettore e pulsante permettono alla LUMIX S1H non solo di resistere a spruzzi e polvere, ma anche alle basse temperature, con piena funzionalità fino a -10 °C. L’otturatore, in grado di scattare fino a 1/8000 sec., è progettato per durare 400.000 scatti, circa 3/4 volte di più delle reflex semi-professionali! Il sincro flash è a 1/320 sec.

La macchina è dotata di doppio slot per schede di memoria SD, compatibile con UHS-II ad alta velocità e ad alta capacità e con lo standard classe di velocità video 90.

Gli utenti possono scegliere in modo flessibile il metodo di registrazione tra Relay Recording, Backup Recording o Allocation Recording che consente di salvare i dati relativi a video e foto su una scheda separata. La batteria da 7,4 V a capacità elevata (3.050 mAh) consente una autonomia di registrazione di circa 2 ore in tutte le modalità di registrazione.

La compatibilità con Bluetooth 4.2 consente il collegamento costante con uno smartphone/tablet ad un consumo energetico minimo. Le impostazioni di una S1H possono anche essere copiate e trasmesse in modalità wireless ad altre fotocamere dello stesso tipo in caso se ne utilizzi più di una. Dispone infine di Wi-Fi a 5 GHz, oltre a 2,4 GHz, per una connessione sicura e stabile non solo con uno smartphone/tablet, ma anche con altri dispositivi sul posto per un controllo remoto fluido.

Tre display per visualizzare le informazioni

Il monitor posteriore totalmente orientabile, il mirino Real View Finder e l’LCD di stato di ampie dimensioni vantano una risoluzione elevata e una visibilità eccellente.

Partiamo dal monitor: 3,2″,  2,33 Mpixel in formato 3:2 con una luminanza di circa il 150% superiore rispetto alla LUMIX S1R/S1, GH5 e GH5S per una visibilità elevata in esterni. Adottando una nuova struttura meccanica, offre un movimento sia di inclinazione che di rotazione che consente agli utenti di modificare facilmente l’angolazione senza scollegare cavi come quelli HDMI o USB.

Il monitor della S1H offre il controllo touch

Live View Boost è un’altra pratica funzione che consente il controllo della composizione persino nel buio più totale potenziando la sensibilità per la sola visuale live. Integra inoltre una modalità notturna che commuta i display alla GUI rosso-nera a basso contrasto.

Mi è piaciuta molto anche l’organizzazione delle informazioni, per una visualizzazione chiara e immediata:

Il mirino elettronico è il fattore chiave che completa la risposta ultra-veloce di questa mirrorless. Di tipo OLED, vanta un elevato livello di risoluzione pari a 5,76 Mpixel con un ingrandimento di 0,78 x che può essere modificato passando a 0,7 x o 0,74 x tramite apposito tasto a destra dell’oculare.

La visione mediante mirino elettronico della S1H è una esperienza che un fotografo deve provare!

Reattivo e preciso, consente una visualizzazione fluida a 60/120 fps (selezionabile) e una risposta rapidissima con un ritardo minimo di circa 0,005 sec., oltre a un contrasto pari a 10.000:1 per una visibilità eccezionale. Con una distorsione minima e prestazioni ottiche elevate, il mirino Real View Finder offre una visuale naturale, nitida e cristallina dal centro fino agli angoli. Senza ombra di dubbio, il più bello che abbia mai visto sino ad ora!

Ma c’è di più: sul lato superiore è stato adottato un LCD di stato da 1,8″, sempre ad alta risoluzione:

Adottando la tecnologia MIP (Memory In Pixel), ha un consumo minimo di energia ed è ideale per l’uso continuato persino quando la fotocamera è spenta. Indica il tempo registrabile per video, il numero di immagini e l’autonomia restante della batteria con uno sfondo bianco/nero commutabile. Garantisce visibilità elevata in ambienti esterni luminosi e in situazioni di buio grazie all’LCD riflettente con retroilluminazione.

Video ai massimi livelli

Le funzionalità di registrazione video rappresentano la più importante caratteristica della LUMIX S1H. In combinazione con l’elaborazione del segnale tramite Venus Engine, è garantita una registrazione fino a ISO 51200 con un rumore minimo.

Massimizzando l’uso dei pixel nel sensore, la fotocamera riesce, prima al mondo, a registrare video fluido ad alta risoluzione in 6K/24p, 5,4K/30p (rapporto d’aspetto 3:2) o 5,9K/30p (rapporto d’aspetto 16:9). È anche la prima mirrorless full-frame al mondo a consentire la registrazione di video HEVC 10 bit 60p 4K/C4K  utilizzando l’area immagine equivalente al Super 35 mm. Il formato 4:2:2 10 bit 4K 30p è registrabile in H.264 alla sua area completa.

La capacità di riprodurre colori accurati e tonalità della pelle naturali è un must per qualsiasi regista. LUMIX S1H importa la rinomata colorimetria della gamma di videocamere per il cinema VariCam ed include le funzioni V-Log/V-Gamut per offrire una gamma dinamica elevata e colori ampi. V-Log restituisce un’immagine molto piatta mantenendo nel contempo tutte le informazioni sui colori all’interno dell’immagine, ciò significa che si hanno maggiori possibilità d’intervento quando le immagini vengono elaborate nei processi post-produzione. Il sensore CMOS della LUMIX S1H ottiene un’ampia gamma di colori nota come V-Gamut, più ampio di BT.2020.

V- Log vanta caratteristiche della curva di log che ricordano in qualche modo la pellicola per negativi mentre V-Gamut offre uno spazio colore persino più ampio della pellicola. È disponibile la registrazione video HDR (High Dynamic Range), che riproduce sia le parti luminose che quelle scure di un’immagine, facendola sembrare esattamente come viene vista dall’occhio umano. La fotocamera registra questo video Hybrid Log Gamma con una curva gamma designata compatibile con ITU-R BT.2100

L’uscita HDMI in 4K a 60p/50p con campionamento 4:2:2 a 10 bit supporta un’ampia gamma di formati (tra cui la modalità 4:3 anamorfica) per rispondere alle esigenze dei professionisti. Il frame rate minimo per il video quick motion è 2 fps. Inoltre il video HFR (High Frame Rate) con audio è registrabile anche durante l’utilizzo della messa a fuoco automatica.

Sui lati anteriore e posteriore della fotocamera sono installate spie tally; un’indicazione del frame può essere visualizzata sul display/mirino, quando la fotocamera è in funzione.

Infine, LUMIX S1H offre un’uscita HDMI in 4K a 60p/50p con campionamento 4:2:2 a 10 bit ed è anche compatibile con la sincronizzazione IN/OUT Time Code attraverso il terminale sincronizzato del flash e il cavo del convertitore BNC in dotazione con il cavo BNC. Ciò semplifica l’editing non lineare delle riprese con più fotocamere.

Un nuovo incredibile zoom

Assieme alla S1H, Panasonic è orgogliosa di presentare un nuovo zoom standard, il LUMIX S PRO 24-70 mm F2.8 (S-E2470), basato sul sistema L-Mount per le fotocamere serie S.

Le prestazioni ottiche di questo obiettivo sono conformi ai severi standard Leica.

Garantendo un uso versatile per paesaggi, street photography e ritratti con la sua lunghezza focale di 24-70 mm, questo obiettivo è dotato di una risoluzione eccezionalmente alta ed elevato contrasto a qualsiasi lunghezza focale.

Formato da 16 elementi in 18 gruppi, lo schema ottico comprende 3 lenti asferiche e 4 lenti a bassissima dispersione (ED, Extra-low Dispersion) che annullano efficacemente le aberrazioni cromatiche laterali e assiali, come l’astigmatismo.

Un sistema con doppia messa a fuoco che combina un motore lineare a uno passo-passo raggiunge una velocità di azionamento massima di 480 fps. La presenza di un meccanismo di frizione consente di passare in qualsiasi momento dall’autofocus a una messa a fuoco manuale accurata.

Il corpo solido, resistente alla polvere e agli schizzi, è progettato per assicurare un uso agevole e un’eccellente mobilità in condizioni proibitive, anche a temperature di -10 °C. Il diametro del filtro è di 82 mm e il diaframma a 11 lamelle

Panasonic si è impegnata a progettare e sviluppare almeno 10 obiettivi entro il 2020, concentrandosi in particolare sui modelli LUMIX S PRO, e ad ampliare la gamma di prodotti della Serie S. Attualmente un totale di oltre 45 obiettivi intercambiabili L-Mount è, o sarà disponibile, presso Panasonic, Leica Camera AG e Sigma.