QR code per la pagina originale

Nintendo denuncia sito pirata: 800 mila download

Nintendo America ha denunciato il proprietario di un sito web chiamato RomUniverse sul quale sono stati registrati 800 mila download di giochi pirata.

,

Si parla sempre meno di pirateria, ma il fenomeno – seppur evidentemente in diminuzione rispetto a pochi anni fa – sta colpendo piuttosto duramente la console Nintendo Switch.

La divisione americana di Nintendo ha intentato causa contro il proprietario di un sito web chiamato RomUniverse il 10 settembre. Il portale web in questione offre ai navigatori copie digitali contraffatte dei marchi Nintendo (ROM) che violerebbero il copyright delle opere originarie.

Stando a quanto scrive Polygon, il sito web offre abbonamenti al prezzo di 30 dollari all’anno che permettono agli utenti di scaricare un numero illimitato di ROM (file contenenti copie digitali pirata dei giochi) a velocità più elevata rispetto ai non membri.

RomUniverse inoltre elenca sia i vecchi che i nuovi giochi Nintendo, ma contiene anche film e libri. Un rappresentante del sito web ha rifiutato di parlare, trincerandosi in una sorta di silenzio stampa.

Nintendo ha fatto sapere che questo particolare sito web di ROM è uno dei più visitati e noti online, e ha raggiunto finora qualcosa come 300 mila download di giochi Switch e oltre 500 mila di titoli per 3DS. La società nipponica chiede ora 150 mila dollari di danni per violazione del copyright e fino a 2 milioni di dollari per ogni violazione del marchio.

Proprio questa settimana, tra l’altro, Nintendo ha vinto un procedimento giudiziario nel Regno Unito con il quale ha chiesto a cinque fornitori di servizi internet -Sky, BT, EE, Talktalk e Virgin Media – di bloccare o impedire l’accesso a quattro diversi siti web che offrivano giochi pirata per Nintendo Switch o anche solo informazioni relativi all’azione di scaricare giochi non originali.

Questa decisione – ha dichiarato un rappresentante Nintend – aiuterà a proteggere l’industria dei giochi del Regno Unito e gli oltre 1.800 sviluppatori in tutto il mondo che creano giochi per la piattaforma Nintendo Switch e che si affidano a vendite legittime di giochi per il proprio sostentamento e per continuare a offrire contenuti di qualità ai giocatori.

Per accuse simili, nel novembre del 2018 Nintendo ha raggiunto un accordo di 12 milioni di dollari con due siti di ROM LoveROMS.com e LoveRETRO.co.