QR code per la pagina originale

Amazon Music, nuove funzioni con Alexa

Amazon Music migliora l'integrazione con Alexa per offrire un'esperienza di ascolto della musica maggiormente personalizzata.

,

Amazon Music migliora la sua integrazione con Alexa. Grazie a questa novità, le persone potranno contare su di un’esperienza d’ascolto in streaming maggiormente personalizzata. Nel dettaglio, Amazon ha fatto sapere che il suo servizio di streaming musicale rende disponibile da oggi in Italia l’introduzione delle canzoni, una nuova funzionalità opt-in attraverso la quale i clienti possono richiedere ad Alexa di annunciare il titolo e il nome dell’artista prima della riproduzione di ogni brano su un dispositivo.

La società ci tiene a sottolineare che Amazon Music è il primo servizio di streaming musicale a introdurre questa funzionalità, sviluppata per favorire la scoperta della musica mentre si ascoltano radio, playlist, nuove uscite e altro ancora, su uno smart speaker. Attraverso Alexa sarà possibile attivare o disabilitare l’introduzione delle canzoni attraverso dei semplici comandi vocali. Basterà dire, per esempio, “Alexa, attiva l’introduzione delle canzoni” oppure “Alexa, disattiva l’introduzione delle canzoni”. L’introduzione delle canzoni funziona come un DJ personale annunciando il nome dell’artista e del brano in riproduzione. Trattasi di una funzione che aiuta le persone a migliorare il processo di scoperta della musica durante l’ascolto di radio, playlist, classifiche e nuova musica.

Gli utenti italiani iscritti a Prime Music e Amazon Music Unlimited possono anche far sapere ad Alexa quali sono le canzoni che preferiscono e quali invece quelle che non vogliono più ascoltare, sempre grazie a semplici comandi vocali. Per esempio, si potrà dire ad Alexa quando piace o non piace una canzone o una playlist, durante la riproduzione, dicendo ad esempio “Alexa, mi piace questa canzone”, “Alexa questa è la mia preferita” oppure “Alexa, non mi piace questa canzone”.

L’assistente vocale di Amazon è in grado, adesso, di riconoscere non solo le affermazioni di gradimento esplicite ma anche quelle implicite. Per esempio, Alexa farà riferimento ai brani più ascoltati per organizzare la riproduzione della musica ogni volta che si vogliono ascoltare i propri brani preferiti, migliorando notevolmente l’esperienza di ascolto di ogni persona. Adesso è infatti possibile semplicemente chiedere “Alexa, metti la musica che mi piace” e lei riprodurrà una raccolta di brani preferiti, in base alle canzoni più ascoltate e più apprezzate.