QR code per la pagina originale

McDonald’s, ora puoi candidarti con Alexa

Grazie alla funzione Apply Thru, McDonald's permette adesso di candidarsi attraverso Alexa (e presto anche con Assistente Google).

,

McDonald’s ha annunciato una nuova iniziativa chiamata Apply Thru, che consente ai possessori di Alexa o Assistente Google di candidarsi con i comandi vocali per una posizione nella catena di fast-food. Per il momento, la funzione è disponibile soltanto per l’assistente digitale di Amazon, ma dalla prossima settimana sarà supportato anche da quello Google.

Grazie al nuovo sistema, basterà dunque rivolgersi al proprio assistente domestico dicendo “Alexa, aiutami a trovare un lavoro da McDonald’s” e rispondere ad alcune domande di base, rivelando per esempio il proprio nome e l’area geografica di interesse. Non passerà troppo tempo prima che l’utente riceverà un SMS con un link alle posizioni di lavoro più vicine disponibili. Apply Thru è disponibile da oggi in Italia, Stati Uniti, Canada, Irlanda e Regno Unito, ma nei prossimi giorni la funzione sarà supportata anche in Spagna, Germania, Francia e Australia (con altri paesi nei mesi successivi).

Sebbene la candidatura completa non possa essere inoltrata a voce (di fatto è necessario un computer o un dispositivo mobile per controllare il link ricevuto), si tratta di un interessante passo in avanti verso l’automazione delle application. In Italia sono presenti ben 600 fast-food McDonald’s e l’età media dei dipendenti è di 31,5 anni: di fatto, rappresenta una discreta opportunità per tutti coloro che vogliono lavorare nel settore della ristorazione.

Inoltre, il programma McDonald’s Archways to Opportunity consente ai dipendenti dei punti vendita in Italia di accedere a delle borse di studio per finanziare il pagamento delle tasse universitarie, così come i corsi di lingua inglese o italiana (chiaramente le borse di studio vengono assegnate in base al rendimento scolastico, ma anche all’anzianità lavorativa).