QR code per la pagina originale

Tesla acquisisce DeepScale per la guida autonoma

Tesla ha acquisito la startup DeepScale con l'obiettivo di sfrutta il suo know how per migliorare la sua piattaforma di guida autonoma.

,

Tesla ha deciso di acquisire DeepScale, una startup che lavora su soluzioni di computer vision. La notizia giunge da un report di CNBC che spiega che questa mossa è dovuta alla volontà di accelerare lo sviluppo di auto a guida autonoma. Come è noto a tutti, Tesla sta lavorando moltissimo nel settore delle auto a guida autonoma. Già oggi le sue auto elettriche possono contare su sistemi di guida assistita molto sofisticati.

Ma per raggiungere l’obiettivo di realizzare auto che davvero possono viaggiare da sole in tutta sicurezza c’è ancora molto lavoro da fare. La società di Elon Musk ha quindi deciso di acquistare questa startup il cui know how potrebbe aiutarla a sviluppare veicoli completamente senza conducente. La tecnologia di DeepScale è stata progettata per aiutare i produttori di automobili a utilizzare processori a bassa potenza, che sono standard nella maggior parte delle auto, per offrire un sistema di computer vision molto accurato.

Questi processori lavorano con sensori e sistemi di mappatura per consentire alle automobili di dare un senso a ciò che accade intorno a loro. Il CEO di DeepScale Forrest Iandola è entrato a far parte di Tesla come membro del team che si occupa del machine learning. Non ci sono dettagli sull’operazione dal punto di vista economico.

Sul piano industriale, l’acquisizione ha, dunque, molto senso. Tesla ha bisogno di sviluppare efficacemente l’intelligenza artificiale delle sue auto per poter offrire la vera guida autonoma.

E non è un mistero che Elon Musk voglia spingere molto sull’acceleratore in questo settore. Tesla ha già fatto sapere che quando le auto potranno davvero muoversi in autonomia, lancerà un servizio di “taxi autonomo” chiamato Robotaxi.