QR code per la pagina originale

Salvini nudo su WhatsApp, ma è una truffa

Una truffa diffusa su WhatsApp invita gli utenti a fare tap su un messaggio per vedere Matteo Salvini nudo a Cortina.

,

Matteo Salvini è una figura di spicco della politica italiana e, proprio per questo, è conosciuto un po’ da tutti. Estremamente difficile incontrare qualcuno che non sappia chi sia, da bambini ad anziani. Basta accendere la televisione e guardare un telegiornale per sentire parlare del segretario federale della Lega. La sua immagine e il suo nome, tuttavia, sono stati sfruttati da alcuni hacker per lanciare una truffa su WhatsApp. Si tratta di una gif animata accompagnata dal testo “Guarda, Salvini nudo a Cortina”, che permette a chi l’ha messa in circolazione di accedere ai dati personali degli utenti, come numeri di telefono registrati in rubrica, foto salvate e altro.

È chiaro che la gif non contenga nulla di osceno, è soltanto un escamotage per indurre gli utenti a fare tap sul contenuto e cadere nella trappola. La truffa “Guarda, Salvini nudo a Cortina” è stata denunciata nei giorni scorsi da un hacker di Singapore, che ha immediatamente contattato WhatsApp per mettere gli sviluppatori al corrente della minaccia. Al momento, pare che il messaggio vada a intaccare soltanto i dispositivi con sistema operativo Android, mentre i possessori di iPhone sembrerebbero immuni alla minaccia. Non è difficile immaginare quanto sia facile che questo tipo di frode dilaghi rapidamente su smartphone, d’altra parte attraverso l’app di messaggistica istantanea è semplice inviare inavvertitamente messaggi come questo ad amici o conoscenti.

Come specificato, il pericolo risiede nel furto dei dati sensibili e di tutto ciò che l’utente custodisce nel proprio smartphone. Inutile dire che WhatsApp abbia subito cercato di proteggere gli utenti mediante un nuovo aggiornamento, per cui chiunque non lo avesse ancora scaricato è invitato a farlo (e a ignorare quel tipo di messaggio).