QR code per la pagina originale

Boeing e Porsche per l’auto elettrica volante

Stretto un accordo tra Boeing e Porsche per progettare e costruire il primo velivolo elettrico a decollo verticale, insomma un'auto volante.

,

Porsche e Boeing hanno firmato una partnership per la progettazione e costruzione del primo velivolo per la mobilità aerea in ambito cittadino. Il nuovo progetto è stato pensato per i futuri servizi di trasporto privato e di fascia premium dei cosiddetti eVTOL, cioè i velivoli compatti, a decollo e atterraggio verticale che vengono spinti da un sistema di propulsione del tutto elettrico. Sono diverse le aziende che stanno lavorando a un prodotto del genere, come la startup Volocopter.

La partnership con Boing è stata così commentata da Detlev von Platen, membro della divisione  vendite e marketing di Porsche AG:

Porsche sta cercando di migliorare la sua portata come produttore di auto sportive diventando un marchio leader per la mobilità premium. A più lungo termine, ciò potrebbe significare il passaggio alla terza dimensione del viaggio. Stiamo unendo i punti di forza di due aziende leader a livello globale per affrontare un potenziale segmento di mercato chiave del futuro.

Invece Steve Nordlund, vicepresidente e direttore generale Boeing NeXt, ha voluto precisare che:

Questa collaborazione si basa sui nostri sforzi per sviluppare un nuovo ecosistema di mobilità sicuro ed efficiente e offre l’opportunità di studiare lo sviluppo di un veicolo di mobilità aerea urbano premium con un marchio automobilistico leader. Porsche e Boeing uniscono ingegneria di precisione, stile e innovazione per accelerare la mobilità aerea urbana in tutto il mondo.

Fino ad oggi sembra che sia in grande sviluppo l’elettrificazione delle auto grazie anche alla complicità di un passaggio intermedio di soluzioni ibride e piattaforme che offrono spazi adeguati ai componenti elettrici in sostituzione dei classici a combustione. Ora Porsche è al lavoro con Aurora Flight Sciences, una controllata di Boeing: probabilmente è un po’ prematuro parlare di mobilità urbana aerea elettrica, ma di sicuro questo è un settore ricco di opportunità e che potrebbe riservare nuovi sviluppi in futuro.