QR code per la pagina originale

PlayStation VR 2, novità da un brevetto Sony

Insieme o poco dopo l'uscita di PlayStation 5 potrebbe arrivare anche il nuovo visore per la realtà virtuale di Sony, il PlayStation VR 2

,

Sony sta lavorando alla realizzazione di quello che per ora viene chiamato PlayStation VR 2 e grazie a un brevetto sono trapelati i primi dettagli, anche se per ora si trattano solo di indiscrezioni, dato che il produttore non ha annunciato nulla di ufficiale. PlayStation 5 potrebbe infatti supportare una nuova versione di PlayStation VR, il casco per realtà di nuova generazione.

Stando ai nuovi brevetti depositati sembra che Sony sarebbe impegnata con la progettazione di un PlayStation VR 2 proprio per la nuova console, la cui uscita è in programma per la fine del 2020. A riportare il brevetto è stato il sito Let’s Go Digital, approvato a quanto pare il 3 ottobre dallo United States Patent and Trademark Office. Secondo la descrizione sembra che si tratti di un casco per la realtà virtuale come quello di attuale generazione, ma con alcune novità.

Come potrebbe essere PlayStation VR 2

La prima novità del nuovo headset per la realtà virtuale è rappresentata dalla presenza di nuove videocamere, due frontali e una posteriore. Le luci LED dovrebbero rimanere nella stessa posizione dell’attuale PlayStation VR, con i sensori che seguire gli spostamenti del giocatore con lo scopo di ricrearli nell’ambiente virtuale.

PS VR 2

All’interno del casco è installato il microfono, mentre dovrebbe esserci anche una videocamera esterna simile all’attuale PlayStation Camera, da utilizzare per “determinare i movimenti del display indossabile“. Sembra che siano in arrivo delle novità anche per il controller della nuova generazione di PlayStation Move, che dovrebbe supportare una telecamera per migliorare il tracciamento dei movimenti.

Inoltre sembra che Sony vorrebbe rendere tutte queste tecnologie wireless e in questo modo i giocatori non avrebbero più problemi con i numerosi cavi che occupano la loro postazione.

In arrivo la modalità trasparente

Un’altra novità presente nel brevetto è quella legata alla modalità trasparente. Mentre si gioca con la realtà virtuale si tende a perdere la percezione dell’ambiente che si ha attorno, ma potrebbero esserci problemi se per sbaglio si dovesse urtare contro qualcosa. In pratica il visore consentirebbe di avere un certo grado di trasparenza per farsi che le immagini proiettate dal gioco si sovrappongano, ma non completamente, all’ambiente circostante.

In questo modo quindi il casco può essere utilizzato anche per progetti in realtà aumentata.  Si ricorda che fino ad oggi però non è giunta alcuna comunicazione ufficiale da parte di Sony e quindi tutte queste informazioni devono essere interpretate come indiscrezioni.