QR code per la pagina originale

Instagram, più controlli sui dati condivisi

Instagram mette a disposizione nuove funzionalità per aiutare i suoi utenti a controllare meglio i dati che condividono con app di terze parti.

,

Instagram continua a piccoli passi verso la rivoluzione dell’app, fornendo agli utenti più potere sul controllo dei dati che vengono condivisi con app e servizi di terze pari. Da oggi la società ha introdotto nuove funzionalità in tal senso, per consentire agli utilizzatori del social di avere un potere maggiore su cosa viene condiviso.

Le applicazioni e i siti web di terze parti spesso prevedono l’opzione “Importa foto da Instagram” o “condividi su Instagram”, come ad esempio alcune app che permettono di stampare facilmente le foto o aiutano a realizzare un sito web. Dopo aver collegato il proprio account ad un servizio di terze parti, si concede l’accesso ad alcune delle informazioni del proprio profilo, come il nome utente e le foto. Con l’arrivo delle nuove funzionalità, Instagram aiuterà le persone a gestire tutti i servizi esterni collegati al loro account.

Instagram

C’è un modo molto semplice per gestire i servizi di terze parti a cui si è collegati. Bisogna andare nella sezione Impostazioni, toccare su Sicurezza e su App e siti web. Da questo punto tutti avranno la possibilità di rimuovere tutti i servizi di terze parti che non vogliono più collegare al proprio account Instagram. Una volta rimosso, il servizio non avrà più accesso ai nuovi dati dell’account.

C’è anche una nuova schermata di autorizzazioni aggiornata, che elenca tutte le informazioni a cui servizi terzi richiedono di accedere. Sarà possibile sia cancellare o autorizzare l’accesso direttamente da questa schermata di autorizzazione. Tutte queste novità sono in roll out e saranno disponibili per tutti entro i prossimi sei mesi. Dopo aver rimosso il numero dei Mi Piace pubblico e introdotto funzionalità “anti stalker”, Instagram quindi si concentra su quali dati vengono condivisi con app esterne.