QR code per la pagina originale

Modem fibra ottica: come scegliere

Per poter usare un modem con la fibra ottica FTTH è necessario scegliere un modello con ONT integrato, oppure un qualsiasi modello con ONT esterno.

,

La fibra ottica, quella vera con tecnologia FTTH che arriva sin dentro casa, sta raggiungendo in Italia un buon livello di diffusione grazie all’operato e agli investimenti di realtà come TIM, Open Fiber, Fastweb e tanti altri operatori del settore. Dove arriva permette alle persone di poter disporre di connettività sino a 1 Gbps in download. Grazie alla delibera sul Modem Libero, gli utenti possono scegliere di usare un loro modem di proprietà anche per la fibra ottica FTTH.

Rispetto alla vecchia ADSL e alla VDSL, la scelta del modem è un po’ differente a causa della natura della fibra ottica. Per poter funzionare, i modem devono integrare quello che è chiamato ONT, cioè un apparecchio che decodifica il segnale che passa all’interno della fibra ottica. Senza, non è possibile utilizzare una connessione FTTH.

Modem fibra ottica: come scegliere

I modem con ONT integrato si contano sulle dita di una mano e sono offerti soprattutto dagli operatori in abbinamento ai loro contratti. Alcuni di questi modelli come il TIM Hub si possono trovare in commercio ma sono molto pochi.

Se si vuole utilizzare un modem di proprietà è necessario quindi che l’operatore installi un ONT esterno a cui poi sarà collegato l’apparato di rete attraverso un cavo Ethernet. In tal modo è possibile scegliere praticamente qualsiasi modem sul mercato a patto che disponga di una porta WAN Ethernet 1000 Mega. Requisito necessario visto che, oggi, la fibra ottica permette di raggiungere la velocità massima di 1 Gbps.

Consigliabile pure puntare su modem che dispongono del WiFi dual band di ultima generazione in grado di garantire prestazioni elevate. Trattasi dell’unico modo per poter sfruttare al massimo la capacità della linea Internet anche in modalità wireless. Sul mercato ci sono quindi molteplici soluzioni in tal senso con prezzi variabili. Se si desidera un modem sofisticato, dotato anche di funzionalità avanzate, bisognerà prepararsi a spendere anche 150-200 euro. In caso contrario, un modem da 70-100 euro è più che sufficiente se rispecchia i requisti minimi menzionati poco sopra.