QR code per la pagina originale

Windows 10X arriverà anche sui laptop

Da un documento trapelato di Microsoft emerge che Windows 10X potrebbe arrivare non solo sui dispositivi pieghevoli ma pure sui laptop tradizionali.

,

Con la presentazione del Surface Neo, Microsoft ha svelato Windows 10X, una variante di Windows 10 pensata esplicitamente per i dispositivi dual screen. In realtà, sembra che questo sistema operativo non si limiterà ad essere presente solo su questi particolari device perché potrebbe trovare spazio anche sui laptop. Microsoft ha pubblicato accidentalmente un documento notato dal sempre attento WalkingCat in cui sono presenti alcuni dettagli aggiuntivi dei piani della società su Windows 10X.

Sino ad ora, Microsoft ha confermato ufficialmente che Windows 10X sarà disponibile solo su dispositivi pieghevoli e dual-screen, con modifiche sia al menu Start che alla barra delle applicazioni, ma è chiaro che l’azienda ora ha l’ambizione di apportare tali modifiche anche sui laptop tradizionali. In Windows 10X, Microsoft ora fa riferimento al menu Start come Launcher, ponendo maggiore attenzione sulla ricerca sia dei contenuti locali che di quelli del Web. I contenuti consigliati saranno aggiornati dinamicamente in base alle app, ai file e ai siti Web utilizzati più di recente.

Windows 10X migliorerà anche l’esperienza di autenticazione del riconoscimento facciale di Windows Hello che si basa sulla nuova piattaforma Windows Hello Face che riconoscerà immediatamente l’utente sbloccando l’accesso al PC. Altra novità menzionata all’interno di questo documento, “Modern File Explorer“. Si tratterebbe di un nuovo file explorer basato su Universal File App (UWP). Dovrebbe essere ottimizzato per l’utilizzo con le dita e per l’accesso rapido ai documenti archiviati in Office 365, OneDrive e altri servizi cloud.

Microsoft sta inoltre semplificando l’Action Center e le impostazioni rapide in Windows 10X. Ciò consentirà di accedere più rapidamente alle impostazioni critiche del dispositivo e di assegnare priorità a quelle importanti come la durata della batteria. Dal lato di Office, sembra che Microsoft stia dando la priorità alle versioni Win32 tradizionali di Office e alle versioni Web PWA di Office.com per Windows 10X.

Microsoft ha ritirato la documentazione di Windows 10X prima che si potessero scoprire tutti i dettagli. Sicuramente, se ne saprà molto di più nei prossimi mesi.