QR code per la pagina originale

Windows 10 November 2019 Update: funzioni rimosse

All'interno di Windows 10 November 2019 Update, Microsoft ha rimosso alcune funzionalità obsolete e ha smesso di svilupparne altre non più essenziali.

,

Microsoft ha avviato da un paio di giorni la distribuzione di Windows 10 November 2019 Update. Trattasi di un aggiornamento funzionale minore di Windows 10 che porta in dote poche novità, puntando molto sull’ottimizzazione delle prestazioni e sull’esperienza d’uso. Tuttavia, ogni volta che la casa di Redmond distribuisce un nuovo aggiornamento funzionale, piccolo o grande che sia, effettua alcune modifiche non dette.

In particolare, dal sistema operativo possono venire rimosse alcune funzionalità oramai giudicate obsolete. Inoltre, altre, ancora lasciate presenti, smettono di essere sviluppate, un segnale che prima o poi potrebbero venire rimosse. Come sempre accade in questi casi, Microsoft ha pubblicato un elenco delle funzioni che sono state rimosse e un elenco delle funzioni che ha smesso di sviluppare all’interno di Windows 10 November 2019 Update.

Windows 10 November 2019 Update: le funzioni rimosse

  • API PNRP: il servizio cloud del protocollo PNRP (Peer Name Resolution Protocol) è stato rimosso in Windows 10, versione 1809. Stiamo progettando di completare il processo di rimozione rimuovendo le API corrispondenti.
  • Roaming delle impostazioni della barra delle applicazioni: il roaming delle impostazioni della barra delle applicazioni viene rimosso in questa versione. Questa funzionalità è stata annunciata come non più sviluppata in Windows 10, versione 1903.

Windows 10 November 2019 Update: le funzioni non più in sviluppo

  • Hyper-V vSwitch in LBFO: in una versione futura, il vSwitch Hyper-V non avrà più la possibilità di essere associato a un team di LBFO. Al contrario, può essere associato tramite il Teaming incorporato switch (set).
  • Scheda community della lingua nell’hub di feedback: la scheda community della lingua verrà rimossa dall’hub feedback. Il processo di feedback standard: feedback Hub-feedback è il modo consigliato per ottenere feedback sulle traduzioni.
  • Persone/persone nella shell: i miei utenti non vengono più sviluppati. Potrebbe essere rimosso in un aggiornamento futuro.
  • TFS1/TFS2 IME: TSF1 e TSF2 IME verranno sostituiti da TSF3 IME in una versione futura. La tecnologia Text Services Framework (TFS) consente le tecnologie della lingua. Gli IME di TSF sono componenti di Windows che è possibile aggiungere per consentire la digitazione di testo per le lingue giapponese, cinese semplificato, cinese tradizionale e coreano.
  • Pacchetto roaming dello stato del package (PSR): PSR verrà rimosso in un aggiornamento futuro. PSR consente agli sviluppatori non Microsoft di accedere ai dati in roaming nei dispositivi, consentendo agli sviluppatori di applicazioni UWP di scrivere dati in Windows e sincronizzarli con altre istanze di Windows per l’utente.