QR code per la pagina originale

Iliad: i clienti italiani sono soddisfatti

Una ricerca condotta da BVA-DOXA ha permesso di scoprire che ben il 97% degli intervistati raccomanderebbe Iliad ad amici e parenti.

,

La rivoluzione di Iliad continua nel segno della soddisfazione dei clienti. Secondo un’indagine condotta da BVA-DOXA è emerso che ben il 97% degli utenti intervistati raccomanderebbe Iliad ad amici e parenti. Un dato, dunque, molto importante che vede premiare il lavoro che l’operatore francese sta facendo in Italia nel proporre tariffe semplici, chiare e trasparenti. La ricerca di BVA-DOXA, che è stata svolta a ottobre su un campione di 1000 utenti Iliad rappresentativo dell’insieme di tutti gli utenti dell’operatore, e su un ulteriore campione rappresentativo della popolazione italiana in possesso di un cellulare di 1000 intervistati, fornisce numerosi valori che confermano il rapporto di fiducia tra l’operatore e i propri utenti a meno di un anno e mezzo dal suo arrivo sul mercato.

Dalla ricerca sono emersi altri aspetti molto interessanti. In particolare, oltre all’elevato livello di promozione da parte degli utenti, la ricerca sottolinea la propensione a promuovere l’operatore nel corso del tempo: più è lunga l’esperienza personale con l’operatore, più gli utenti ne raccomandano l’utilizzo, a testimoniare la qualità positiva della relazione tra l’operatore e i propri utenti.

Inoltre, emerge un eccellente risultato di soddisfazione generale degli utenti nei confronti del loro operatore con un voto di 8,8 su una scala 1 a 10. Nel valutare la percezione del brand Iliad emergono inoltre, tra le caratteristiche che gli vengono riconosciute, la chiarezza e l’innovazione: l’operatore è chiaro e semplice per l’89% degli utenti a fronte di un 52% medio per il resto del mercato, ed innovativo per l’86% degli intervistati contro il 49% per gli altri operatori. Emergono anche dei valori forti come la fiducia e la trasparenza: l’84% degli utenti afferma infatti che Iliad ispira fiducia e l’85% degli stessi intervistati dichiara che l’operatore ha relazioni trasparenti con i propri utenti, a fronte del 48% degli intervistati per il resto del mercato.