QR code per la pagina originale

PlayStation ne fa 25: la console che segnò un’era

PlayStation compie 25 anni: la storia della console che cambiò per sempre il settore dei videogiochi.

,

Correva l’anno 1994 quando PlayStation debuttò sul mercato. In Giappone era giusto il mese di dicembre e la console a 32-bit si preparava a cambiare la storia dei videogiochi per sempre.

Il suo esordio fu un successone e, se fino a quel momento erano state Nintendo e SEGA a monopolizzare il settore, Sony riuscì a strappargli di mano lo scettro grazie alla piattaforma. Ma la storia di PlayStation ha inizio molto tempo prima, intorno al 1988, quando la società raggiunse un accordo con Nintendo per sviluppare dei chip audio per una nuova versione del Super Nintendo, chiamata Super NES CD-ROM. Sony pianificò inoltre lo sviluppo di una console con un proprio marchio, compatibile con SNES, in grado di leggere sia i dischi che le cartucce. Tuttavia, poco prima della presentazione dello SNES CD-ROM al CES del 1991, l’accordo tra le due compagnie andò in fumo per via di un contratto secondo Nintendo inaccettabile.

Ma Sony non si perse d’animo e decise di utilizzare tutto ciò che aveva sviluppato sino a quel momento per realizzare una piattaforma completa. In seguito ci furono nuovi contatti con Nintendo, ma Sony si rese conto che la tecnologia dello SNES era ormai obsoleta e decise di rinunciare definitivamente a una partnership con la compagnia di Kyoto.

La nascita di PlayStation

Unsplash (immagine: Unsplash).

Nasce così PlayStation, una console decisa a puntare esclusivamente sui CD, piuttosto che sulle cartucce. Una scelta che si rivela vincente, perché, visto il basso costo di produzione dei dischi, gli sviluppatori potevano rimettere sul mercato i titoli invenduti a prezzi molto bassi, guadagnando comunque qualcosa. La piattaforma uscì di produzione nel 2000, ma fino al 2006 i giocatori ebbero la possibilità di acquistare una variante di dimensioni ridotte, battezzata PSOne.

Lo scorso anno, inoltre, venne lanciata una versione miniaturizzata della console con il nome PlayStation Classic, per celebrare il ventiquattresimo anniversario del primo e originale modello. Conteneva due controller, un cavo HDMI per il collegamento alla televisione e 20 giochi preinstallati.