QR code per la pagina originale

RDS ancora più green a ritmo di Reggaeton

Il brano Natale Reggaeton è un nuovo progetto di Natale di RDS nato per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’urgenza di cambiare le nostre abitudini.

,

RDS vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sull’urgenza di cambiare le nostre abitudini e lo fa attraverso lo strumento a lei più congeniale e cioè la musica, con un brano dal ritmo tipicamente estivo, per richiamare al cambiamento climatico di stagioni ormai nel caos, che vedrà coinvolti tutti i conduttori della Radio. “Natale Reggaeton” nasce dunque con il fine di aumentare la consapevolezza delle persone sulle tematiche green: il cambiamento climatico porta ad un capovolgimento delle stagioni e ad una loro nuova percezione da parte dell’uomo.

Proprio per questo, un pezzo tipicamente estivo che parla del Natale punta ad essere un segnale forte per richiamare l’opinione pubblica su un argomento troppo urgente, ormai, per essere ignorato, soprattutto dalle nuove generazioni. Un brano musicale fatto con la partecipazione di tutti i conduttori che faranno parte della RDS Christmas Band, capitanati da Baz (Marco Bazzoni di Tutti Pazzi per RDS) e prodotto per sostenere il progetto di Piantando.it, la startup nata nel 2019 con l’obiettivo di avvicinare le persone a progetti di valore in Italia e nel mondo, dando la possibilità di fare qualcosa di concreto.

“Natale Reggaeton” sarà distribuito in partnership con la società New Team Music di Franco Micalizzi, in modo da massimizzare il risultato e piantare quanti più alberi possibili. Contestualmente, ci sarà anche l’impegno di RDS di piantumare 2.000 alberi destinati ad un progetto di agroforestazione in Italia, e nello specifico in Veneto, ancor prima che inizi la raccolta fondi.

RDS ha quindi deciso di lanciare una call to action per incentivare l’acquisto del brano dalle piattaforma digitali a 0,99 euro. Il ricavato sarà interamente devoluto per l’acquisto di specie arboree pronte ad essere piantate: con questo “insieme” il progetto si vestirà di concretezza già da questo Natale.

RDS è da sempre in prima linea su progetti che puntano a sensibilizzare l’opzione pubblica sui temi ambientali. Per esempio, nel 2007 è stata una delle sette radio al mondo a detenere e trasmettere live i concerti organizzati dal politico ambientalista statunitense Al Gore per il Live Earth. La radio ha organizzato una serie di iniziative nel segno del green e della sostenibilità: dall’abbattimento delle emissioni CO2 dei vari RDS World Tour, con la compensazione tramite la piantumazione di alberi sul territorio Italiano, fino al progetto di forestazione all’interno delle Oasi WWF.

A rafforzare la volontà di RDS di impegnarsi sui temi strettamente legati al climate change, l’entertainment company rivolgerà la sua attenzione verso l’obiettivo 13 la SDGs -Sustainable Development Goals, SDGs agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile: un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU.

Completa la proposta “verde” la rubrica quotidiana RDS Green, in onda tutti i giorni alle 14.57, che racconta e affronta i temi della sostenibilità, della circular economy, l’efficientamento energetico, come avere una impronta ambientale ed uno stile di vita rispettoso dell’ambiente.