Speciale Natale 2019

Natale 2014

Natale 2019: guida al regalo

Come scegliere il miglior regalo di Natale? Anzitutto facendo proprio il vero spirito del Natale, ricordando come il regalo è soltanto la parte tangibile di un concetto più alto che è quello del “dono”. Dopodiché è possibile operare alcune distinzioni per fare in modo che il tempo e il denaro investiti possano non andare sprecati. La scelta è questione di gusti ed opportunità, budget e logica: la giusta consapevolezza durante la ricerca del regalo migliore può aiutare il percorso di avvicinamento all’acquisto azzeccato.

Smartphone o tablet, Xbox o PS4, libro o ebook, drone o stampante 3D: le caratteristiche e i parametri da tenere in considerazione per non sbagliare scelta.

Di

Cosa posso regalare per Natale? Qual è il regalo migliore? Qual è la giusta scelta in base al mio budget? Domande lecite e puntuali che tornano, ogni anno, quando l’albero si appalesa tra le cose da preparare e lo spauracchio del vuoto di idee inizia a diventare un problema concreto.

Una festa consumistica? Certo, eccome, non sta a questo articolo negare l’evidenza. Tuttavia c’è dell’altro dietro l’acquisto di un regalo, dietro le ore passate a trovare la soluzione migliore. Ed è una magia che non tradisce: per consumistica che sia la festa del 25 dicembre, il sorriso che contraccambia un dono rimane sempre e comunque qualcosa di impagabile; il pensiero che lo motiva è sempre e comunque matrice di affetti; e la gioia di un bambino che aspetta il suo pacco rimane qualcosa di irrinunciabile.

Il consumismo, malcelata malizia, è negli occhi di chi guarda. Nelle prossime righe si tenterà quindi di andare oltre, senza confondere il mezzo con il fine. Il regalo è solo la trasfigurazione del dono, ed è invece il dono il valore più prezioso. La scelta del regalo è il processo interiore che deve portare ognuno verso gli altri, proiettando se stessi in una dimensione altruistica fatta di condivisione, di sorrisi, di auguri e di bene per chi ci sta intorno. Questo è il vero Natale.

Natale 2019: idee regalo ()

In vista del 25 dicembre, Webnews fornirà una serie di approfondimenti verticali che guidano passo a passo alla scelta dell’oggetto migliore.

Se invece non si è ancora scelto l’ambito entro cui selezionare il miglior regalo, occorre qualche riga ancora, se non altro per capire cosa non regalare, cosa evitare per definizione e su cosa optare in base a ciò che il destinatario già possiede.

La scelta del regalo è cosa estremamente soggettiva per definizione: dipende da chi lo acquista, da chi lo riceve e dal rapporto esistente tra le due parti; in questo quadro si inseriscono inoltre le possibilità economiche, da pesare sulla base di un budget complessivo che ognuno sceglie per sé. Il budget definisce il valore del regalo, ma non certo il valore del dono: quello è infatti costruito su parametri ben diversi, che ognuno può identificare soltanto tramite la giusta introspezione.

Il mondo della tecnologia è sempre di più una dimensione trasversale nel quale il giusto regalo può essere trovato per chiunque. A differenza di qualche anno fa, infatti, la tecnologia abbraccia oggi una fetta maggiore di popolazione, offrendo soluzioni tanto per i più piccoli quanto per gli anziani, tanto per gli hobbisti quanto per i professionisti, tanto per l’uomo nerd quanto per la donna fashion (e viceversa). Scegliere un regalo hi-tech è insomma un primo passo verso la strada corretta, purché si approcci la questione con consapevolezza: del destinatario bisogna conoscere gusti, abitudini, sistema operativo, smartphone in uso, abitudini di navigazione, eccetera. Più informazioni si hanno a disposizione (facilmente reperibili o intuibili), più mirata sarà la scelta. Android Lover o Apple Fan? Microsoft da sempre o sperimentatore ossessivo? Bisogna partire di qui, per poi scegliere il miglior device o il miglior servizio. O la migliore offerta.

Smartphone, phablet o tablet: cosa scegliere ()

Smartphone, phablet e tablet sono diverse declinazioni di oggetti similari: sono i pollici del display a fare la differenza. Se i primi due sono oggetti per la telefonia, però, i tablet sono invece oggetti per la navigazione e si differenziano pertanto non soltanto in dimensioni, ma anche in funzioni ed utilità.

La scelta deve essere strettamente dipendente da quel che l’utente già possiede. Il consiglio in questi casi è quello di evitare ad esempio di regalare un piccolo tablet a chi già possegga un phablet: un regalo inutile quando si ha in mano, per esempio, un Galaxy Note 9, ad esempio, poiché la differenza sostanziale risulta essere del tutto minimale. Se lo smartphone è da considerarsi l’elemento fondamentale, dunque il parametro guida in ogni scelta, il tablet è invece qualcosa di opzionale che va declinato in base allo smartphone in uso. Scegliere lo stesso sistema operativo potrebbe essere inoltre una scelta azzeccata: un iPad Pro per chi ha un iPhone XS e un Galaxy Tab S4 per chi ha un Galaxy S9, insomma. Chi invece già usa abitualmente un pc desktop potrà apprezzare il balzo a Surface Pro 6, portandosi appresso la potenza e la comodità di un ibrido del tutto iconico.

Consigli per molti versi ovvi, ma non sempre così scontati: la conoscenza della dotazione tecnica di chi riceve il regalo deve essere quanto più approfondita possibile, poiché sbagliare regalo può significare investire centinaia di euro nella direzione sbagliata.

Console e videogiochi ()

Il mondo è diviso in due in modo netto e non confondibile: da una parte c’è l’emisfero Xbox, dall’altra c’è l’emisfero PS4. Chi ha una vecchia Xbox 360 vorrà una Xbox One, chi ha una obsoleta PS3 vorrà una PS4; chi ha una Xbox necessita di giochi per Xbox, chi ha una PlayStation necessita di giochi per PlayStation.

La scelta non è dunque complessa: una volta identificato l’ambito giusto, occorre poi andare per tentativi senza l’ambizione di indovinare esattamente il titolo più desiderato. Qualsiasi gioco è sempre gradito, purché si seguano le indicazioni PEGI relative all’età del giocatore: meglio osare sui grandicelli, meglio evitare gaffe con i più piccini. Ma per tutte le età c’è una soluzione: una console non lascia mai nella noia nessuno.

Apple, Microsoft, Google ()

Apple, Microsoft e Google sono i grandi nomi dell’orizzonte hi-tech del momento. Ognuno dispone di offerte proprie e di grande varietà, ma la cosa importante è il fatto che ognuno detta strada propria. Ognuno, inoltre, rappresenta una vera e propria filosofia, una famiglia nella quale si sceglie di far parte. Rispetto a qualche anno fa tale divisione è smussata dalle maggiori pressioni volte all’apertura e alla compatibilità tra piattaforme, ma nella cultura dell’utenza rimane una sorta di velata preferenza al senso di appartenenza: meglio evitare un iPhone ad un utente Android; meglio evitare un iPad a un utente Android. Non divieti, ma opportuna logica. Questione statistica, di opportunità. Scegliere tra un iPad Pro e un Surface Pro 6 può essere questione logica, questione di budget o scelta di campo: quest’ultima opzione non è da scartare ed è meglio evitare di acquistare l’ibrido senza prima aver adocchiato cosa ci sia sulla scrivania di chi riceverà il regalo.

Apple e Google mettono a disposizione un ampio ventaglio di opportunità che vanno dallo smartphone, al phablet, al tablet ai semplici buoni acquisto per musica digitale. I prodotti disponibili sono comunque moltissimi, purché l’acquisto venga operato con piena consapevolezza delle compatibilità: non tutti i braccialetti smart sono ad esempio compatibili con l’una o l’altra piattaforma, così come non tutte le tv dialogano alla perfezione con i tre sistemi operativi principali. Seguire la logica della linearità è premiante e mette nelle migliori condizioni operative chi andrà a ricevere il regalo.

Un libro o un e-reader? ()

Anche in questo caso gli utenti si dividono in modo piuttosto netto e schierato: chi preferisce l’odore della carta e chi la sensazione del display sotto il polpastrello; chi abbraccia la tradizione e chi sposa l’innovazione; chi opera un lucido calcolo di convenienza e chi vuol completare la propria biblioteca personale.

La scelta è complessa, ma mai sbagliata: regalare un libro (cartaceo o digitale che sia) non può mai essere un errore. Se il budget è di 20-30 euro, regalare un libro può essere cosa opportuna ed apprezzata; se il budget arriva a 50-100 già si può invece osare, regalando un e-reader sul quale sono già presenti de facto centinaia di volumi gratuiti (vedi la gamma Kindle)

La scelta del titolo esula invece da quelli che sono i nostri consigli: per colpire al cuore una persona bisogna concentrarsi su di lei e non su altro. La tecnologia è un mezzo, l’innovazione è una filosofia, mentre i doni, il cuore e le emozioni sono il fine vero di tutto. Solo metabolizzando appieno questa differenza la magia del Natale può ripetersi di nuovo, ancora una volta, qualunque sia il regalo che si andrà a scegliere.

Assistenti vocali ()

Grazie ad Alexa, all’Assistente Google ed a Siri, i prodotti come gli smart speaker dotati degli assistenti vocali saranno sicuramente i gadget dell’anno e tra i regali più gettonati per Natale. La scelta è già ampia nonostante la giovinezza di questo settore. Inoltre, le spese da affrontare per approcciare a questo mondo non sono alte in quanto si possono trovare significativi sconti. Aziende come Amazon e Google, infatti, spingono molto affinché questi loro prodotti entrino nelle case delle persone.

Per chi cerca in particolare un prodotto votato alla musica può puntare, per esempio, sull’Amazon Echo Sub. In alternativa si menziona anche anche l’Amazon Echo dot, la versione entry level degli smart speaker di Amazon che viene spesso messo in offerta e può rappresentare un’ottima opzione come regalo di Natale.

Smart Home e IoT ()

La domotica è un settore in grande fermento. Sempre più produttori immettono sul mercato nuovi prodotti smart che offrono sempre più possibilità d’impiego all’interno delle abitazioni. Dispositivi che sono anche connessi tra loro grazie agli smart speaker che possono essere utilizzati dagli utenti per controllare i sistemi domotici di casa direttamente con la voce.

Google per esempio, propone Google Home e Google Home Mini, due smart speaker quasi gemelli che dispongono delle medesime funzionalità. Il modello più piccolo, l’Home Mini, si caratterizza per dimensioni più compatte, per uno speaker meno potente e per un prezzo molto più contenuto. Questo modello è probabilmente il regalo ideale per chi volesse optare per uno smart speaker di Google.

Se l’obiettivo è di rendere più sicura la casa, iSmart Alarm è un buon compromesso per chi cerca un sistema di videosorveglianza casalingo a basso costo e con la possibilità di controllo da remoto. Il mercato delle smart home è comunque molto ampio e si trovano prodotti di tutti i tipi. Per esempio si menzionano le Amazon Smart Plug, vere e proprie spine intelligenti gestibili da remoto, oppure le lampadine connesse Philips Hue che consentono alle persone di creare in casa un sistema d’illuminazione gestibile da remoto.

Gadget ()

Anche i gadget tech saranno tra i regali di Natale più gettonati. Prodotti di vario tipo che possono incuriosire per contenuti e design.

Amazon, per esempio, offre l’Echo Plus, uno smart speaker sofisticato ed in grado di offrire un’ottima qualità audio e soprattutto un supporto diretto ai dispositivi per la domotica. Grazie all’hub Zigbee integrato è in grado di comunicare direttamente con molti dispositivi smart presenti in casa che utilizzano questo protocollo di gestione. Per i nostalgici dei videogiochi del passato c’è sicuramente SNES Mini. Trattasi di una riedizione in miniatura della famosa console 16-bit di casa Nintendo. Chi ha qualche anno in più sulle spalle non potrà che gradire la possibilità di tornare a giocare a titoli iconici come Donkey Kong Country, The Legend of Zelda, Mega Man X e tantissimi altri ancora.

Per chi ama la musica un regalo perfetto potrebbe essere un paio di auricolari in grado di garantire un suono cristallino durante l’ascolto delle canzoni. Per esempio, si evidenziano gli auricolari Padmate PaMu Scroll, eleganti ma anche dotati di tanta qualità e tecnologia.

Infine, non si può citare l’eccellente Google Chromecast Ultra dedicato all’intrattenimento con supporto al 4K.

Smartwach ()

Gli smartwatch sono prodotti che sempre di più le persone indossano sul loro polso. Trattasi di orologi intelligenti, veri e propri mini computer dal polso che funzionano come second screen di uno smartphone per ricevere e gestire le notifiche oltre a fornire una serie di funzionalità avanzate soprattutto legate allo sport.

Lo smartwatch per eccellenza è Apple Watch e nella sua ultima declinazione sarà sicuramente un perfetto regalo di Natale, nonostante il suo prezzo non certamente basso. Se si vuole qualcosa di diverso e magari di più economico c’è il Huawei Watch GT, uno smartwatch basato sul sistema operativo proprietario Lite OS che punta tutto sull’autonomia e sulle funzioni per il fitness.

Se il focus è totalmente sullo sport, invece, allora una valida alternativa è Garmin Vivoactive 3, dotato di cassa in acciaio inossidabile, ghiera con slider capacitivo, schermo da 1,2 pollici, GPS e cardiofrequenzimetro.

Smartband ()

Lo sport è importante, così come fare movimento dopo le pesanti cene e pranzi delle festività natalizie. Una smartband può essere in tal senso un regalo interessante. Trattasi di indossabili pensati esplicitamente per il fitness che registrano tutta l’attività sportiva oltre che fornire i parametri fisici delle persone grazie a sensori come i cardiofrequenzimetri.

Al riguardo si menzionano prodotti come il Fitbit Charge 2, il Fitbit Flex 2 e il Garmin vivosmart HR+.

Prodotti all’apparenza diversi tra loro ma tutti pensati per monitorare l’esercizio fisico delle persone.

Reflex, Mirrorless e Compatte ()

La fotografia è una grande passione degli italiani e le fotocamere saranno sicuramente tra i regali più gettonati per questo Natale. Il mercato è molto ampio. Ci sono reflex per i professionisti, le mirrorless per i veri appassionati di fotografia e le compatte per chi cerca un prodotto semplice ma di qualità da avere sempre comodamente in tasca. Tra le relfex, per esempio, un modello molto interessante con il giusto rapporto qualità prezzo è la Canon EOS 2000D.

Volendo optare per le mirrorless, invece, la scelta può cadere sulla Fujifilm X-T3, oppure sulla Canon EOS R.

Tra le compatte, i modelli Panasonic Lumix TZ57, Polaroid Pop e Sony Cyber-shot HX350 possono essere ottime scelte da mettere sotto l’albero.

Televisori ()

Oggi il mercato dei televisori propone modelli in grado di trasformare il salotto di casa in una vera e propria sala cinematografica. I televisori saranno sicuramente tra i regali più gettonati per questo Natale. Per esempio, il modello Panasonic FX740 da 49 pollici con risoluzione 4K offre un equilibrato rapporto qualità prezzo.

Se il budget non è un problema, il modello Panasonic EZ1000 con pannello OLED da 65 pollici 4K è in grado di offrire una resa quasi cinematografica. Se lo spazio in casa è un problema, invece, il modello Philips 32PFS6401 con display da 32 pollici Full HD e sistema operativo Android TV può essere il giusto compromesso.