Snapdragon 720G, 662 e 460, chip per smartphone 4G

Qualcomm ha annunciato i nuovi Snapdragon 720G, 662 e 460 con CPU octa core, supporto Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.1 che verranno integrati nei futuri smartphone.

Nel corso dell’anno verranno annunciati numerosi smartphone con modem 5G, ma continueranno ad arrivare sul mercato modelli con modem 4G, soprattutto nei mercati emergenti, come l’India. Qualcomm ha quindi annunciato a New Delhi tre nuovi processori che troveranno posto nei futuri dispositivi di fascia media e bassa: Snapdragon 720G, 662 e 460. La connettività è proprio una delle novità rispetto ai precedenti chip.

I tre processori supportano WiFi 802.11ax (Wi-Fi 6), Bluetooth 5.1, GPS dual frequency (L1+L5), Galileo e NavIC, il sistema di navigazione satellitare indiano. Tutti integrano un modem LTE: Snapdragon X15 (800/150 Mbps) per Snapdragon 720G, Snapdragon X11 (390/150 Mbps) per Snapdragon 662 e 460. Lo Snapdragon 720G è un SoC per gaming phone, quindi offre le funzionalità Elite Gaming, tra cui Game Anti-Cheat Extensions, Game Fast Loader, HDR Gaming a 10 bit e audio aptX Adaptive per un suono sincronizzato in alta qualità.

Lo Snapdragon 720G, realizzato con processo produttivo a 8 nanometri, è composto da una CPU octa core (due Kryo 465 a 2,3 GHz e sei Kryo 465 a 1,8 GHz) e una GPU Adreno 618. Il SoC supporta memorie LPDDR4x a 1.866 MHz, storage eMMC e UFS 2.1, schermi con risoluzione massima di 2520×1080 pixel e refresh rate fino a 120 Hz. Il Qualcomm Spectra 350L permette di gestire fotocamere singole fino a 32 megapixel e dual fino a 16 megapixel.

Lo Snapdragon 662, realizzato con processo produttivo a 11 nanometri, è composto da una CPU octa core (quattro Kryo 260 a 2 GHz e quattro Kryo 260 a 1,8 GHz) e una GPU Adreno 610. Il SoC supporta memorie LPDDR4x a 1.866 MHz e LPDDR3 a 933 MHz, storage eMMC e UFS 2.1, schermi con risoluzione massima di 2220×1080 pixel. Il Qualcomm Spectra 340T permette di gestire fotocamere singole fino a 25 megapixel e dual fino a 16 megapixel.

Lo Snapdragon 460, realizzato con processo produttivo a 11 nanometri, è composto da una CPU octa core Kryo 240 a 1,8 GHz e una GPU Adreno 610. Il SoC supporta memorie LPDDR4x a 1.866 MHz e LPDDR3 a 933 MHz, storage eMMC e UFS 2.1, schermi con risoluzione massima di 2220×1080 pixel. Il Qualcomm Spectra 340 permette di gestire fotocamere singole fino a 25 megapixel e dual fino a 16 megapixel.

I primi smartphone con processore Snapdragon 720G arriveranno sul mercato nel primo trimestre, mentre per quelli con Snapdragon 662 e 460 si dovrà attendere la fine del 2020.

Ti potrebbe interessare