QR code per la pagina originale

Coronavirus: Intel non sarà presente al MWC 2020

Intel e NTT Docomo le nuove vittime del coronavirus: i colossi tech hanno dato forfait al Mobile World Congress 2020 di Barcellona.

,

Sono diversi i colossi tech che stanno dando forfait al Mobile World Congress 2020 di Barcellona a causa del coronavirus che sta facendo preoccupare tutto il mondo, con un effetto psicosi decisamente deleterio per i grandi eventi e l’economia in generale. Ad unirsi alla squadra delle società che non saranno presenti alla fiera spagnola anche Intel e NTT Docomo (operatore telefonico giapponese), che si uniscono a giganti come Sony e Amazon.

La sicurezza e il benessere di tutti i nostri dipendenti e partner è la nostra massima priorità e ci siamo ritirati dal Mobile World Congress di quest’anno con molta cautela, ha affermato un portavoce di Intel in una dichiarazione pubblicata da Venturebeat.

Anche NTT Docomo ha sottolineato la necessità di proteggere clienti, partner e personale, come riporta Reuters.

Sony ha seguito da vicino l’evoluzione della situazione a seguito del nuovo focolaio di coronavirus, che è stato dichiarato un’emergenza globale dall’Organizzazione mondiale della sanità il 30 gennaio 2020 – afferma Sony in una nota – Poiché attribuiamo la massima importanza alla sicurezza e al benessere dei nostri clienti, partner, media e dipendenti, abbiamo preso la difficile decisione di ritirarci dall’esposizione e dalla partecipazione al MWC 2020 di Barcellona, ​​in Spagna.

Due nuove assenze che fanno rumore, pesanti come macigni sull’economia della manifestazione: Amazon storicamente non ha mai dato grandi soddisfazioni al MWC, ma è sicuramente un nome che “pesa”, mentre Sony ha spesso sfruttato lo show spagnolo per svelare i suoi dispositivi mobili più importanti. Ad esempio, l’anno scorso il colosso nipponico ha annunciato il suo top di gamma Xperia 1.

Brutte notizie anche dalla cinese Vivo: l’azienda, preoccupata circa possibili rischi per la salute dei propri dipendenti, ha deciso che non porterà sul palco della kermesse il suo nuovo Apex 2020.

E dal MWC che si dice?  Ieri l’Associazione GSM, che organizza l’evento, ha pubblicato una dichiarazione in cui specifica nel dettaglio le contromisure che si  stanno adottando contro la diffusione del coronavirus. Ad esempio, nessun viaggiatore proveniente dalla provincia cinese di Hubei, dove è iniziata l’epidemia, potrà accedere all’evento, mentre chiunque abbia visitato altre regioni della Cina dovrà dimostrare di essere stato fuori dal paese per 14 giorni in anticipo.