QR code per la pagina originale

Satispay e Revolut sostengono la lotta a Covid-19

Sia Satispay che Revolut si sono impegnati in diversi modi con lo scopo di aiutare l'Italia nella lotta al Covid-19.

,

In questo momento difficile, diverse società hanno mostrato solidarietà facendo donazioni a diverse organizzazioni ed enti in Italia con lo scopo di aiutare sia nella ricerca, sia nell’aiutare in modo diretto la popolazione. Tra queste società, anche Satispay e Revolut hanno voluto mostrare il loro sostegno collaborando rispettivamente alla Protezione Civile e alla Fondazione Humanitas.

Satispay ha voluto chiamare la sua community per poter sostenere la Protezione Civile. Per fare questo è stata iniziata una collaborazione con l’associazione 1 Caffè onlus. Tutte le donazioni raccolte andranno devolute direttamente alla Protezione Civile che a sua volta destinerà il tutto alla sanità italiana. Uno dei principali scopi di tutto questo, oltre l’ovvio rafforzamento del sistema sanitario, è di fornire presidi medici ospedalieri finalizzati al contenimento del contagio. Ecco le parole di Albero Damasco, CEO di Satispay:

Se da sempre per Satispay il servizio Donazioni rappresenta un tassello fondamentale della propria identità costruita attorno al forte senso di responsabilità, mai come in questo momento rispecchia il nostro desiderio di contribuire a sostenere il Paese. Lo facciamo raccogliendo fondi per la Protezione Civile che si sta adoperando in ogni modo e su più fronti per affrontare l’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Coronavirus in Italia. Più che mai in questi giorni abbiamo capito quanto ogni singolo nostro comportamento faccia la differenza. Il fatto che in meno di 24 ore siamo già riusciti a raccogliere oltre 80.000 euro, ci conferma che la nostra community è sempre straordinariamente attenta alle nostre iniziative, e anche in questa occasione non ha mancato di far sentire il proprio gesto.

Anche Revolut ha dato vita a una collaborazione con uno scopo simile, solo con la Fondazione Humanitas. Tutte le donazioni che verranno fatte tramite il servizio, verranno usate per l’acquisto di dispositivi e materiali sanitari al fine di contenere il contagio, con focus specifico verso tutti quei pazienti che presentano già criticità, come i pazienti di Oncologia. Revolut non applicherà nessuna commissione e il 100% del denaro donato andrà alla suddetta fondazione. La dichiarazione di Elena Lavezzi, Head of Southern Europe di Revolut:

L’emergenza coronavirus sta mettendo alla prova il nostro Paese. Mentre ci auguriamo che la situazione si normalizzi rapidamente, noi di Revolut abbiamo deciso di creare una campagna di donazioni insieme a Fondazione Humanitas per supportare, con l’ausilio della tecnologia, gli ospedali e i pazienti italiani per dare loro in aiuto concreto. Vogliamo dare agli italiani che vogliono donare una soluzione per farlo in modo facile e veloce, utilizzando lo smartphone, e al contempo assistere le realtà coinvolte in queste difficile e inaspettata situazione.