QR code per la pagina originale

Coronavirus, Razer produrrà mascherine chirurgiche

La nota industria di accessori da gaming ha deciso di convertire alcune sue linee di produzione per realizzare un milione di mascherine da donare.

,

In un clima di emergenza sanitaria come quello attuale, sono diverse le società e le aziende che si sono fatte avanti per dare il proprio contributo a combattere la pandemia da coronavirus, come Xiaomi, Apple e Huawei. Anche Razer, nota industria fra le più rinomate per quanto riguarda gli accessori da gaming, ha deciso di scendere in prima linea convertendo alcune linee di produzione nelle sue fabbriche per realizzare fino a un milione di mascherine chirurgiche, da donare a chi ne ha bisogno in tutto il mondo.

Ad annunciarlo il CEO di Razer, Min-Liang Tan, in un post sul suo profilo Twitter, dove ha spiegato che gli uffici globali e regionali di Razer si metteranno presso in contatto con i rispettivi governi e autorità sanitarie per donare le mascherine (per ora solo chirurgiche) in più Paesi di tutto il mondo.

Tutti noi abbiamo un ruolo da svolgere e dovremmo fare tutto ciò che possiamo in una situazione che diventa man mano più seria. Restate al sicuro e mantenere al sicuro i vostri cari – e sosteniamoci a vicenda in questi momenti difficili. Anche il team di Razer vuole fare la sua parte. Questa conversione di emergenza di alcune nostre linee di produzione e la donazione delle mascherine è solo il primo passo di molte altre iniziative che prenderemo. Ci impegniamo a contribuire con il nostro tempo, risorse e sforzi nella lotta contro il Covid-19.