QR code per la pagina originale

Microsoft Editor: correttore automatico per Chrome ed Edge

Microsoft Editor è un correttore automatico di grammatica e ortografia per scrivere su siti Web e social network: si usa con i browser Chrome ed Edge

,

Microsoft Editor è un servizio utilizzabile con i browser Google Chrome ed Edge, che risulta molto utile per chi scrive su Internet. Post sui social network, articoli di blog, ma anche messaggi di chat, il “redattore” di Microsoft rappresenta un assistente molto utile per correggere automaticamente sia l’ortografia sia la grammatica. Basato sull’intelligenza artificiale, evidenzia in tempo reale durante la battitura eventuali errori di ortografia e fornisce suggerimenti per l’utilizzo di una grammatica corretta.

Microsoft Editor supporta tutte le lingue, italiano compreso, ragion per cui può rappresentare una soluzione assai utile anche per i professionisti dell’editoria che vogliono evitare di incappare in strafalcioni quando pubblicano un post sui propri profili social oppure mentre scrivono un articolo per il loro magazine digitale, magari in inglese. Funziona sostanzialmente come Grammarly, software utilizzabile sia da desktop sia tramite estensione per il browser, ma nel suo piano gratuito presenta delle limitazioni e non offre il supporto alla lingua italiana.

Attualmente, Microsoft Editor è compatibile con Word su Web, Microsoft Office, Outlook.com e il client Microsoft Outlook, oltre che con i browser Google Chrome e Microsoft Edge. Nel caso dei browser, una volta installata l’estensione occorre riavviare il software di navigazione ed effettuare l’accesso al proprio account Microsoft o Office 365. Dopo il login è possibile modificare le opzione dell’estensione (click col tasto destro del mouse): in automatico è impostata la lingua italiana, ma è possibile scegliere qualunque altra lingua, attivare o disattivare gli strumenti di correzione per l’ortografia e la grammatica.

Microsoft Editor corregge anche i post su Facebook

Microsoft Editor funziona perfettamente su Facebook ad esempio: se si commette un errore di ortografia mentre si scrive un post, la parola viene sottolineata in blu e con un click del mouse si possono visualizzare dei suggerimenti per la correzione. Per gli strumenti di grammatica avanzata, occorre utilizzare un abbonamento a Microsoft 365, che consente anche di ricevere suggerimenti per sinonimi e per migliorare in generale la qualità del testo e del linguaggio.

Video:Chrome nella realtà virtuale con i visori Daydream