QR code per la pagina originale

Morte Floyd: Sony rinvia evento PS5 del 4 giugno

La morte di Goerge Floyd e le conseguenti proteste che vanno avanti da giorni negli USA hanno portato Sony al rinvio dell’evento PS5 del 4 giugno

,

Sony ha deciso di rinviare l’evento dedicato ai giochi di PlayStation 5 in programma giovedì 4 giugno alle ore 22 italiane. L’annuncio lo dà la stessa casa nipponica attraverso i propri profili ufficiali con un messaggio che lascia chiaramente intendere come la decisione sia legata alla morte di George Floyd e alla guerriglia urbana che ne è scaturita e che sta tenendo sotto scacco numerose città americane da diversi giorni.

“Abbiamo deciso di posticipare l’evento PlayStation previsto per il 4 giugno – recita la breve nota Sony – Capiamo che i giocatori di tutto il mondo sono eccitati dallo scoprire i giochi PS5, ma non pensiamo che ora sia il momento adatto. Vogliamo fare un passo indietro e dare modo a voci più importanti di essere ascoltate”.

Sony PlayStation 5: evento 4 giugno rinviato a data da destinarsi

Insomma, lo show si ferma per dare maggiore spazio alle voci delle proteste, ragion per cui i videogamer più incalliti dovranno aspettare ancora un po’ per conoscere i dettagli che Sony avrebbe svelato tra due giorni. L’evento, nello specifico, sarebbe stata l’occasione per mostrare per la prima volta al mondo i titoli “next-gen” con i quali avverrà il debutto della nuova console PS5 “nelle vacanze natalizie”, come anticipato dal presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan.

L’evento è stato rinviato a data da destinarsi, ma non appena la situazione tornerà alla normalità negli USA, c’è da aspettarsi una nuova data ufficiale. Del resto si tratta di uno showcase di circa un’ora, durante cui Sony mostrerà cosa ci potrà aspettare da qui ai prossimi mesi prima del lancio della PlayStation 5. Le premesse, al di là della situazione particolare venutasi a creare proprio in un momento in cui la pandemia sembra stia indietreggiando, sono incoraggianti e lo stesso Ryan ha puntualizzato: “La mancanza di eventi fisici ci ha dato un’opportunità incredibile di pensare in maniera diversa e portarvi in questo viaggio con noi e, si spera, più vicini che mai. Speriamo di rendervi orgogliosi”.

Video:Assassin’s Creed Odyssey