Apple: “Coprire la webcam dei Mac danneggia il display”

Secondo quanto dichiarato da Apple, coprire con lo scotch la webcam dei Mac potrebbe danneggiare il display.

Mettere un pezzettino di scotch sull’obiettivo della webcam dei Mac potrebbe danneggiare il display, secondo quanto dichiarato di recente da Apple. Una pratica divenuta ormai di uso piuttosto frequente tra i possessori dei computer della mela morsicata, ma che a quanto pare è nociva per i dispositivi.

Sebbene la webcam accenda un piccolo led verde accanto a essa quando viene attivata, alcuni malware e siti potrebbero escludere la notifica e, di conseguenza, l’utente potrebbe essere inquadrato senza volerlo (e saperlo). Ma grazie a un post di Apple sul proprio sito di supporto, si può leggere che “chiudere il MacBook, MacBook Air o MacBook Pro con una copertura applicata sulla videocamera potrebbe danneggiare il display”: il motivo è che lo scotch potrebbe creare uno spessore non previsto nello spazio tra lo schermo e la tastiera, progettato per “sopportare tolleranze minime”.

Oltretutto, coprendo la videocamera si potrebbe impedire l’attivazione della luminosità automatica e di True Tone, che regola colore e intensità del display.

Come risolvere il problema senza coprire la webcam del Mac

Si può ovviamente evitare che la webcam si attivi senza il bisogno di oscurarla. Anzitutto è consigliabile tenere sempre d’occhio l’indicatore luminoso; inoltre, è possibile controllare quali applicazioni hanno accesso a essa e, nel caso, disabilitare la relativa opzione. Per farlo, basta procedere in questo modo:

  • Andare in Preferenze di Sistema (basta cercarle con la lente d’ingrandimento in alto a destra)
  • Fare clic su Sicurezza e Privacy, poi su Privacy
  • A questo punto, selezionare Fotocamera
  • Toccando il riquadro accanto alle app è possibile dargli o meno l’accesso alla fotocamera

Sembrerebbe inoltre che i prossimi portatili Apple possano avere una linguetta integrata che scorre fino a coprire l’obiettivo della videocamera, un espediente già adottato da altri computer.

Ti potrebbe interessare
CES 2011: RIM presenta il BlackBerry PlayBook
Google

CES 2011: RIM presenta il BlackBerry PlayBook

Il CES 2011, in corso di svolgimento a Las Vegas, sarà ricordato principalmente per i numerosi tablet presentati da quasi tutti i maggiori produttori mondiali. Tra essi non poteva mancare RIM che ha mostrato il suo BlackBerry PlayBook, basato sul sistema operativo BlackBerry OS, lo stesso impiegato nei famosi terminali dell’azienda.Il tablet, con schermo multitouch

Mediaset punta sulla Web TV, un duro colpo per l’IPTV?
Prezzi e tariffe

Mediaset punta sulla Web TV, un duro colpo per l’IPTV?

Mediaset è sempre più interessata ad allargare i propri orizzonti. Dopo aver puntato forte negli scorsi anni (continuando comunque a farlo ancora) sul DTT, l’azienda televisiva di Fininvest sembra adesso decisamente orientata a non trascurare affatto tutte le altre piattaforme.Secondo quanto pubblicato negli scorsi giorni da Il Sole 24 Ore, Mediaset sarebbe pronta a investire

Microsoft brevetta un sistema integrato di pubblicità
Microsoft

Microsoft brevetta un sistema integrato di pubblicità

Microsoft ha di recente brevettato una nuova tecnologia per la pubblicità che potrebbe davvero essere la “madre” di tutti i software di controllo e gestione di annunci pubblicitari.L’applicazione, il cui sviluppo è durato per tutto il 2006, consiste in un sistema multi funzione di convogliamento pubblicitario sul computer dell’utente, sfruttando qualsiasi parte del sistema operativo