QR code per la pagina originale

Fortnite, come reinstallare il gioco su iOS

Una breve guida per scoprire come reinstallare Fortnite su dispositivi iOS, anche dopo la rimozione del gioco da App Store.

,

Fortnite è scomparso dall’App Store la scorsa settimana per via della diatriba legale tra Epic Games e Apple, ma c’è ancora la possibilità di avere il titolo multiplayer sul proprio dispositivo iOS.

Coloro che non hanno mai scaricato il gioco prima d’ora non possono fare molto, purtroppo; il consiglio è quello di evitare qualsiasi inserzione eBay che sembra propinare iPhone con il gioco installato al “modico” prezzo di 10mila euro. Sono truffe belle e buone.

Ma chi ha scaricato il gioco in precedenza può ancora giocarci e persino installare i file di aggiornamento, almeno fino al lancio della prossima grande patch (d’altronde Apple non può rimuovere con la forza il software dai dispositivi).

Come reinstallare Fortnite su iPhone e iPad

Insomma, chi ha effettuato il download di Fortnite almeno una volta in passato, ma poi ha deciso di cancellarlo, può riavere il titolo su iPhone o iPad. Ecco un semplice processo da seguire:

  • Andare alla sezione Acquisti dell’App Store, che si trova facendo tap sul proprio avatar (in genere qualunque Memoji o foto scelta come immagine per l’Apple ID) nell’angolo in alto a destra di una qualsiasi delle schermate principali.
  • A questo punto, selezionare Non su iPhone per trovare la directory di tutte le app iOS scaricate in passato.
  • Cercare Fortnite.
  • L’app dovrebbe essere visualizzata e toccando l’icona del cloud si avvierà il processo di download.

Seguire questo processo riporterà l’app sulla Home e la renderà disponibile all’avvio una volta aggiornata, almeno per ora. Il trucco funziona anche se qualsiasi membro di un piano Apple Family Sharing non avesse mai scaricato Fortnite su iOS in passato.

Non è del tutto corretto definirla una scappatoia, a ogni modo, perché questo metodo è sempre esistito in una forma o nell’altra ed è stato spesso usato per recuperare le app iOS. Per esempio, si è potuto giocare a Flappy Bird per anni dopo che il suo creatore ha ritirato il titolo dall’App Store, fino a quando Apple non ha abbandonato le app a 32 bit con il lancio di iOS 11 nel 2017 e il gioco ha cessato di funzionare.