QR code per la pagina originale

WhatsApp: torna la modalità Vacanza

Doveva essere lanciata due anni fa, poi sembrava fosse stata archiviata per sempre: WhatsApp approva finalmente la funzione Vacanza

,

La modalità Vacanza torna prepotentemente di moda in WhatsApp. Se ne parla del resto dal 2018, ma poi sembrava che la funzionalità fosse stata abbandonata per sempre. Invece, dalla beta 2.20.199.8 per Android dell’app di messaggistica, emerge chiaramente che Facebook stia lavorando all’introduzione di una Vacation mode. Che ci stia lavorando è un dato di fatto, ma sulla disponibilità al momento non si possono fare previsioni. Del resto, i precedenti sono lì a dirci che da due anni gli sviluppatori stanno lavorando ad una funzionalità che ancora non ha convinto del tutto.

Per sei mesi circa, addirittura, sembrava che l’esperimento fosse stato definitivamente abbandonato. In realtà, in una prossima versione di WhatsApp, la modalità Vacanza dovrebbe vedere la luce, anche se in una veste diversa rispetto a quella inizialmente prospettata, concentrandosi sulle chat archiviate. E non è tutto, perché tra le altre novità in arrivo ci sarebbero le Media guidelines, ovvero suggerimenti per posizionare annotazioni e sticker sulle immagini condivise.

WatsApp: cos’è la modalità vacanza

Nella sua ultima evoluzione, la modalità Vacanza di WhatsApp consisterebbe in un pulsante Notifiche posto all’interno delle chat archiviate. Tramite questo pulsante potremo decidere se nascondere le notifiche relative alle chat inattive per almeno sei mesi, oppure se mostrarle tutte regolarmente. Secondo le ultime indiscrezioni, la durata di sei mesi potrebbe essere modificata, offrendo agli utenti più opzioni per le chat da mandare, appunto, in vacanza. Attivando il Vacation mode, in sostanza, le chat archiviate vendono spostate in alto nella lista delle conversazioni, in modo da non dimenticarle per sempre.

Media guidelines: cosa sono

Quanto all’altra novità, quella delle Media guidelines, altro non sono che due linee verdi che vengono post sopra l’immagine principale quando aggiungiamo testo o stickers prima di condividerla. In questo modo sarà più semplice allineare gli elementi e ottenere un risultato finale maggiormente ordinato.

Video:LibreOffice 6.3