QR code per la pagina originale

WhatsApp bloccato con un messaggio: occhio alla trappola

Circolano su WhatsApp messaggi particolarmente lunghi e con caratteri speciali in grado di bloccare l'app: le due vie per proteggersi

,

Da qualche tempo circolano informazioni in merito ad un messaggio in grado di bloccare WhatsApp su determinati modelli di smartphone Huawei, Apple, Samsung e Xiaomi. Attenzione, perché non è una delle tante bufale che spuntano fuori di tanto in tanto. Tra i tanti messaggi che potreste riceve quotidianamente, ce ne sono alcuni molto pericolosi, soprattutto se molto lunghi e contenenti al loro interno caratteri speciali.

Testi particolarmente lunghi e contenenti caratteri che non si usano spesso, possono portare infatti l’app di messaggistica più usata al mondo ad andare in crash. Nonostante gli sviluppatori di Facebook abbiano pensato un po’ a tutto per rendere WhatsApp efficiente, alcuni caratteri sono difficili da elaborare in determinate combinazioni e come riportato dal portale WABetaInfo, portano al blocco dell’applicazione su determinati smartphone.

WhatsApp bloccato con un messaggio

Ovviamente, si tratta di messaggi tutt’altro che casuali e compilati appositamente per nuocere. Approfittando dell’effetto virale che alcuni messaggi hanno sui social network e le applicazioni di messaggistica, alcuni malintenzionati realizzano cosiddetti “Crashcode”, per combattere i quali molti utenti stanno installando versioni modificate di WhatsApp, dotate proprio di un filtro per questo tipo di codici. Chi dispone dell’app nella sua edizione ufficiale, purtroppo, non può fare altro che prestare particolare attenzione soprattutto a quei testi lunghi e con diversi caratteri speciali.

Spesso si tratta di Vcard, il formato utilizzato per la condivisione dei contatti, ad esempio, solo che una volta aperto il messaggio ci si trova davanti a nomi improbabili, molto lunghi e contenenti un codice per l’arresto anomalo di WhatsApp.

Come proteggersi dai “crashcode”

Per proteggersi da questo tipo di trappole, al momento ci sono soltanto due vie:

1 Impostando regole restrittive sulla privacy tramite WhatsApp Web, agendo sulle opzioni I miei contatti o I miei contatti tranne… e rimuovendo il messaggio contenente il codice malevolo;

2 Disinstallando l’app e reinstallandola, mettendo in conto però di perdere la cronologia delle ultime chat in seguito all’arresto anomalo.

WhatsApp è già corsa ai ripari, ragion per cui chi ha iPhone, oppure uno smartphone Huawei, Xiaomi o Samsung, farebbe bene a tenere l’applicazione aggiornata costantemente.

Video:LibreOffice 6.3