QR code per la pagina originale

Microsoft acquisisce ZeniMax Media (e Bethesda Softworks)

Microsoft segna il colpaccio e acquisisce ZeniMax Media, la società madre di alcune delle case di sviluppo di videogiochi più apprezzata.

,

Microsoft conferma di voler fare ancora più sul serio sul fronte dei videogiochi e, a poche settimane dall’arrivo di Xbox Series X e Xbox Series S, ha annunciato oggi l’acquisizione di ZeniMax Media, l’azienda madre di Bethesda Softworks, la società sviluppatrice a cui dobbiamo capolavori come The Elder Scrolls e Fallout.

Un’acquisizione, lo conferma la stessa Microsoft, da ben 7.5 miliardi di dollari che permetterà all’azienda di Redmond di acquisire un portfolio di giochi che entreranno subito a far parte di Xbox Games Pass, così come i futuri titoli targati Bethesda diventeranno disponibili su Xbox Game Pass il giorno stesso del loro lancio su Xbox o PC.

L’acquisizione di ZeniMax Media da parte di Microsoft rappresenta davvero un colpaccio per l’universo di Xbox e un cambiamento storico nel mondo dei videogiochi. Titoli di primo piano come DOOM, Quake, The Elder Scrolls, Fallout, Dishonored, The Evil Within e Prey diventano così di proprietà di Microsoft, così come tutti i futuri titoli targati Bethesda Softworks, ma anche id Software, Arkane Studios, Machine Games e Tango Industries, tutta aziende che fanno capo a ZeniMax Media.

Difficile prevedere al momento se Microsoft, in futuro, si riserverà di lanciare in esclusiva per PC e Xbox i nuovi titoli in catalogo, lasciando quindi a bocca asciutta gli utenti di casa Sony. Una cosa è certa, anche in attesa di capire come evolveranno le cose: Xbox Series X o la più economica Xbox Series S diventano ora le console must-have dei prossimi anni.

Video:Microsoft HoloLens 2