QR code per la pagina originale

WhatsApp: chiamate e videochiamate anche dal Web

In fase avanzata lo sviluppo delle funzioni che consentiranno di chiamare e videochiamare anche da WhatsApp Web

,

Finalmente ci siamo, dopo tante indiscrezioni e rumors, WhatsApp è pronto a lanciare le chiamate vocali e le videochiamate anche attraverso la versione Web. Negli ultimi anni, l’app di messaggistica che ha fatto da pioniere nel settore, si è arricchita di numerose funzioni e le chiamate vocali oltre che le videochiamate, sono ormai uno dei punti di forza della stessa. Ad aprile scorso, tra l’altro, proprio per venire incontro alle esigenze degli utenti durante il lockdown, la possibilità di effettuare videocall di gruppo è stata ampliata fino a 8 partecipanti. Ora è in arrivo un’altra opportunità per chi ha un account WhatsApp, anche se le tempistiche ufficiali non si conoscono ancora.

WhatsApp Web: ricezione/invio chiamate e videochiamate

Le chiamate vocali e le videochiamate si potranno effettuare anche tramite WhatsApp Web. Le call si potranno avviare tramite i pulsanti appositi e sistemati all’interno di ogni conversazione, sia essa one-to-one sia di gruppo. A livello di interfaccia grafica, secondo quanto emerso da un’indagine del portale WABetaInfo, le soluzioni attualmente al vaglio per ricezione ed invio sono le seguenti: 1 tramite un apposito menu rettangolare flottante che viene mostrato durante la ricezione di una chiamata e all’interno del quale sono presenti il nome del mittente, la tipologia di chiamata (Voice o Video) e tre distinti pulsanti (declina, accetta e ignora); 2 un menu per l’avvio di una chiamata o una videochiamata tramite un rettangolo ridotto nell’altezza ma allungato in orizzontale.

Attualmente, la nuova funzionalità è in fase di test e come spesso accade in questi casi, dal quartier generale dell’app non confermano né smentiscono le indiscrezioni che circolano in queste ore. L’impressione è che però i risultati fin qui ottenuti siano positivi e presto la nuova funzionalità dovrebbe essere a disposizione di tutti, magari tramite la prossima beta.

Video:LibreOffice 6.3