QR code per la pagina originale

Hero Arm, arriva la protesi bionica di Metal Gear Solid

Un giovane inglese ha ricevuto una nuova protesi bionica ispirata a quella indossata da Venom Snake in Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

,

Il ventinovenne britannico Daniel Melville è il primo uomo al mondo a indossare un braccio artificiale ispirato al design di un videogioco, ovverosia Metal Gear Solid. Privo della mano destra fin dalla nascita, Daniel utilizzava già un arto bionico da oltre tre anni, ma quello che ha ricevuto è tecnologicamente più avanzato e, soprattutto, vanta un design particolare.

“E’ incredibile, ho sempre desiderato un braccio artificiale come questo”, ha dichiarato l’uomo, aggiungendo poi che, da fan di videogame e della serie Metal Gear Solid, “indossare quello di Snake nella vita reale è semplicemente straordinario”.

Venom Snake, il protagonista di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, ha perso il braccio in un’esplosione e ne indossa uno bionico rosso e nero completo di funzionalità missilistica staccabile e vari gadget. Ovviamente quello prodotto da Open Bionics, azienda specializzata nel settore che ha sede a Bristol, non è dotato di armi, ma la sua evoluta ingegneria sta cambiando la vita di centinaia di amputati degli arti superiori, adulti e bambini fino a otto anni.

La protesi di Metal Gear Solid

Il modello di braccio bionico, chiamato Hero Arm, è infatti considerato un prodotto di altissima ingegneria robotica, venduto a un prezzo accessibile, realizzato utilizzando la stampa e la scansione 3D per produrlo su misura e personalizzarlo con apposite coperture magnetiche. Come le cover di Venom Snake di Metal Gear Solid. Su di esse Takayuki Kubo, Presidente di KONAMI DIGITAL ENTERTAINMENT, ha dichiarato:

Siamo incredibilmente felici di collaborare con Open Bionics, azienda all’avanguardia nel settore della robotica. Siamo entusiasti di veder prendere vita, nel mondo reale, l’iconico design dell’arto bionico di Venom Snake in un prodotto tecnologico che sta migliorando la qualità della vita di chi ha perso gli arti superiori”

Dal canto suo, anche Samantha Payne, COO e co-fondatrice di Open Bionics, ha manifestato una grande soddisfazione per “la preziosa collaborazione che è nata da un reciproco interesse per arte, scienza e tecnologia” con l’azienda giapponese. Da quando Open Bionics è stata fondata, il braccio di Snake di Metal Gear Solid è uno dei design più richiesti dagli utilizzatori dell’Hero Arm, che ora sono stati accontentati.

Video:DeepMind: IA per la tutela della vista