Cyberpunk 2077, rimborsi per gli utenti delusi

CD Project Red si scusa con gli utenti per i bug e i crash di Cyberpunk 2077 su Xbx One e PlayStation 4 e dà il via ai rimborsi.

Cyberpunk 2077 è finalmente disponibile da qualche giorno e l’entusiasmo dei videogiocatori che si accumulato mese dopo mese, ritardo nel rilascio del videogioco dopo ritardo, è stato parzialmente smontato dai bug e crash che hanno afflitto in modo particolare la versione di Cyberpunk 2077 per PlayStation 4 e Xbox One, le console della generazione precedente.

Quello che ha tutte le carte per diventare uno dei videogiochi più amati ed apprezzati dei prossimi mesi è stato offuscato dalle delusione di chi si aspettava di poter mettere le mani su un titolo pressoché perfetto sotto ogni punto di vita. Così non è stato e Sony, generalmente restia a concedere rimborsi agli utenti dopo due ore di gioco, ha iniziato ad emettere i primi rimborsi.

Oggi, a distanza di pochi giorni, anche gli sviluppatori di CD Project Red hanno diramato una nota per chiedere fiducia ai giocatori e per scusarsi per quanto accaduto:

Prima di tutto, vorremmo iniziare scusandoci per non aver mostrato il gioco su console base old-gen prima della sua uscita e, di conseguenza, non permettendovi di prendere una decisione più informata sul vostro acquisto. Avremmo dovuto prestare maggiore attenzione a farlo funzionare meglio su PlayStation 4 e Xbox One.

CD Project Red assicura che si sta lavorando senza sosta per una patch che correggerà alcuni dei problemi più fastidiosi – correggeremo bug e crash e miglioreremo l’esperienza complessiva di gioco. Il primo ciclo di aggiornamenti è appena stato rilasciato e il prossimo arriverà entro i prossimi 7 giorni“:

Aspettatevi di più, poiché aggiorneremo frequentemente ogni volta che saranno disponibili nuovi miglioramenti. Dopo le vacanze, continueremo a lavorare: rilasceremo due grandi patch a partire dalla “Patch 1” a gennaio. Questa sarà seguito dalla “Patch 2” a febbraio. Insieme, questi aggiornamenti dovrebbero risolvere i problemi più importanti che i giocatori devono affrontare sulle console di scorsa generazione. Vi informeremo sui contenuti di ogni patch prima della loro pubblicazione. Non faranno sembrare che il gioco su old-gen funzioni come su un PC di fascia alta o su una console di nuova generazione, ma sarà più vicino a quell’esperienza di quanto non lo sia ora.

Via libera ai rimborsi per Cyberpunk 2077

Chi è alla ricerca della perfezione, o quasi, dovrà quindi attendere il mese di febbraio. Manca ancora molto e proprio per questo, seppur chiedendo ai giocatori un po’ di pazienza e di fiducia, gli sviluppatori di CD Project Red danno ufficialmente il via ai rimborsi per gli utenti non soddisfatti:

Vi saremmo grati se ci concedeste una possibilità, ma se non siete soddisfatti del gioco così com’è su console e non volete aspettare gli aggiornamenti, potete scegliere di rimborsare la vostra copia. Per le copie acquistate digitalmente, utilizza rispettivamente il sistema di rimborso di PSN o Xbox. Per le versioni fisiche, provate prima a ottenere un rimborso presso il negozio in cui avete acquistato il gioco. Se ciò non fosse possibile, contattateci all’indirizzo [email protected] e faremo del nostro meglio per aiutarvi. Potete contattarci a partire da oggi fino al 21 dicembre 2020.

Chi, in definitiva, è intenzionato a chiedere un rimborso avrà tempo fino al 21 dicembre prossimo, una settimana a partire da oggi.

Ti potrebbe interessare