Ho.mobile: sistemi in tilt e poche SIM. Meglio cambiare operatore?

Il caos di ho.mobile, tra l’invito a cambiare le SIM, sistemi in tilt e poche SIM disponibili provoca la fuga verso altri operatori.

Il data breach che ha coinvolto ho.mobile alla fine dello scorso anno, ufficializzato dall’operatore virtuale di Vodafone soltanto dopo la circolazione delle indiscrezioni e dopo diversi giorni di verifiche e approfondimenti, sta avendo conseguenze spiacevoli per i tanti utenti che, allettati dai prezzi vantaggiosi, negli ultimi anni hanno abbandonato i vecchi operatori per passare a ho.mobile.

Gli SMS inviati da ho.mobile ai clienti coinvolti dal data breach erano chiari: è necessario sostituire la propria SIM card il prima possibile, ma soltanto recandosi fisicamente nei punti vendite autorizzati. Un vero e proprio caos in un momento in cui l’Italia è bloccata in zona rossa. Non soltanto gli spostamenti sono limitati, ma vista la notizia improvvisa ho.mobile si è trovato totalmente impreparato a gestire questa emergenza.

E così chi ieri è corso presso il rivenditore autorizzato più vicino si è visto in molti casi costretto a rinunciare per colpa di ho.mobile: sistemi in tilt per intere ore, scarsità di SIM card sostitutive disponibili e impreparazione da parte dei rivenditori che, dall’oggi al domani, si sono ritrovati a gestire un flusso di clienti impensabile fino a poche ore prima.

Da un lato c’è la comunicazione di ho.mobile che invita a cambiare il prima possibile la propria SIM card, dall’altra c’è la stessa ho.mobile incapace di riparare velocemente ad un problema che, certamente, non è dipeso dagli utenti. Di fronte a questo caos, in molti hanno deciso di dire addio all’operatore virtuale di Vodafone e correre verso la concorrenza, qualunque essa sia, e iniziare a valutare la possibilità di una class action.

ho.mobile data breach

La fuga da ho.mobile. Offerte ad hoc da altri operatori?

Al momento, visto lo scarso preavviso, i principali operatori mobile in Italia non hanno ancora lanciato delle offerte ad hoc per gli utenti delusi da ho.mobile, ma non è escluso che qualcosa possa emergere già nelle prossime ore.

È vero, i prezzi proposti da ho.mobile sono imbattibili anche a fronte di un’altissima qualità del servizio, ma di fronte al rischio di vedersi clonare la SIM con tutte le terribili conseguenze del caso, si è disposti a spendere qualcosa in più ogni mese pur di velocizzare un cambio di SIM.

Ecco qualche link utile per dire addio a ho.mobile e passare ad un altro operatore:

Ti potrebbe interessare