Vodafone, ecco la roadmap dello switch off delle reti 3G in Italia

L’obiettivo è migliorare i servizi, ridurre il dispendio di energia per il funzionamento della rete e liberare frequenze per la tecnologia 4G.

Dal 25 Gennaio 2021 Vodafone ha avviato la graduale dismissione della tecnologia 3G dalla sua rete mobile per migliorare la qualità dei servizi, ridurre il dispendio di energia elettrica per il funzionamento della rete e liberare quindi frequenze da destinare alla tecnologia 4G, e in futuro per il 5G. L’obiettivo dell’azienda è completare l’operazione di spegnimento progressivo delle antenne 3G in tutta Italia entro fine Febbraio 2021.

Proprio in queste ore, con i lavori di spegnimento del 3G in corso d’opera in alcune aree del Paese, l’azienda ha pubblicato una roadmap con le date e le modalità con le quali i vari comuni italiani verranno coinvolti nell’operazione.

Vodafone, la roadmap aggiornata dello switchoff del 3G

Il documento, che contiene la pianificazione delle attività di dismissione del 3G Vodafone, è aggiornato al 14 Dicembre 2020 e mostra l’intero elenco dei comuni che saranno coinvolti di settimana in settimana nell’operazione, fino al completamento dello switch off in tutta Italia, il 28 Febbraio.
La dismissione sarà divisa in cinque differenti fasi:

  • Fase 1 dal 25 gennaio all’1 febbraio: comuni coinvolti 583
  • Fase 2 dal’1 febbraio all’8 febbraio: comuni coinvolti 634
  • Fase 3 dall’8 febbraio al 15 febbraio: comuni coinvolti 1.489
  • Fase 4 dal 15 febbraio al 22 febbraio: comuni coinvolti 2.420
  • Fase 5 dal 22 febbraio al 28 febbraio: 100% dei comuni italiani coinvolti

“Con l’obiettivo di continuare a migliorare la qualità, l’efficienza e la sostenibilità della GigaNetwork, Vodafone intende potenziare la rete 4G attraverso una progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G a partire dal 25 gennaio 2021, fino a completarne la dismissione entro il 28 febbraio 2021“. Così si legge all’interno del documento ufficiale di Vodafone.

La multinazionale di telefonia cellulare e fissa fa anche sapere come i dispositivi connessi attraverso la tecnologia 3G e non abilitati al 4G potranno continuare ad effettuare chiamate e inviare SMS, ma potrebbero riscontrare dei problemi, come per esempio dei rallentamenti durante la navigazione Internet.

Vodafone, però, mette in tal senso a disposizione di tutti i clienti delle offerte speciali dedicate a chi intende sostituire i propri telefoni non ancora abilitati al 4G o che non permettono di navigare su Internet durante le chiamate. Tutte le informazioni in proposito, sono disponibili sul suo sito ufficiale.

I Video di Webnews

Il Shadow Project di McLaren per gli eSports

Ti potrebbe interessare