QR code per la pagina originale

Tesla accetterà pagamenti in bitcoin

Tesla ha investito nei bitcoin e ha dichiarato che inizierà ad accettare la criptovaluta per i pagamenti dei suoi veicoli elettrici.

,

Tesla ha annunciato di aver acquistato bitcoin per un valore pari a 1,5 miliardi di dollari, e ha in mente grandi piani per il futuro. La società ha dichiarato di aver acquistato bitcoin per “diversificare ulteriormente e massimizzare i rendimenti della liquidità”.

L’azienda di Elon Musk ha inoltre affermato che inizierà ad accettare pagamenti in bitcoin per l’acquisto dei propri veicoli elettrici. Ciò renderebbe Tesla la prima grande casa automobilistica ad accettare la criptovaluta. Il passaggio di Tesla al bitcoin rappresenta un investimento significativo per l’azienda, che contava più di 19 miliardi di dollari in contanti in cassa alla fine del 2020.

La mossa ha sollevato domande immediate sul comportamento, delle ultime settimane, di Musk su Twitter, a cui è stato dato il merito del considerevole aumentato dei prezzi di criptovalute come bitcoin e dogecoin. A quanto pare, infatti, il CEO della società avrebbe pubblicato messaggi positivi che hanno incoraggiato più persone ad acquistare le valute digitali.

Due settimane fa, il miliardario proprietario di Tesla ha aggiunto l’hashtag #bitcoin alla sua biografia su Twitter, una mossa che ha contribuito a far salire temporaneamente il prezzo della criptovaluta. Due giorni dopo, ha detto sul social media Clubhouse: “A questo punto penso che il bitcoin sia una cosa positiva, e sono un suo sostenitore”.

Il prezzo del bitcoin ha raggiunto nuovi massimi dopo l’annuncio di Tesla, e le azioni della società sono aumentate di oltre il 2,5% nel pre-market. Tesla ha comunque avvertito gli investitori della volatilità del prezzo del bitcoin.

Video:Elena Galletti: osservatorio Generazione Z